Quantcast

Nuovi alberi al parco, gli studenti si ‘sporcano le mani’. Il futuro di Termoli è qui

Un'iniziativa ad alta valenza ambientale e sociale quella del progetto 'Un albero per il futuro' cui ha preso parte l'Istituto Bernacchia di Termoli, in collaborazione con i Carabinieri del reparto Biodiversità di Isernia

“Voi siete il futuro, proprio come gli alberi”, con queste parole il sindaco di Termoli ha accolto gli alunni della secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo Bernacchia che hanno aderito al progetto “Un albero per il futuro – crea un bosco diffuso” organizzato dai Carabinieri della Biodiversità in collaborazione col Ministero dell’Ambiente.

Studenti al parco per piantumare alberi

Mai come oggi, dopo che una pandemia ha turbato le nostre vite chiedendoci un nuovo equilibrio con la natura, il valore della biodiversità va preservato e, nel caso dei ‘cittadini del futuro’, appreso. Lo sanno bene i Carabinieri del reparto di Biodiversità (ce ne sono 28 in tutt’Italia, ma non in tutte le regioni, ndr) di Isernia, unico reparto di questo tipo in Molise, che oggi hanno partecipato insieme agli studenti termolesi all’evento.

Studenti al parco per piantumare alberi

Una vera e propria festa ‘in verde’, che ha visto i ragazzi e le ragazze di tre prime medie ‘sporcarsi le mani’ per piantumare delle essenze autoctone.

Il progetto ha, ovviamente, lo scopo di sensibilizzare gli allievi e infondere loro i valori ‘sacri’ del rispetto dell’ambiente attraverso un percorso di consapevolezza ecologica. Un’iniziativa che avrà durata triennale e che ha visto oggi il suo ‘debutto’ con la messa a dimora di 30 piantine (in un vasetto biodegradabile). Si è scelto il parco comunale, il polmone verde della città, per piantumare le essenze.

Studenti al parco per piantumare alberi

“Ve le stiamo affidando, abbiatene cura”, il messaggio esplicito dei Carabinieri che hanno accompagnato i giovani nella conoscenza delle caratteristiche botaniche delle specie arboree (leccio, orniello ed altre). Il Comune ha voluto esserci, proprio per manifestare la vicinanza alle nuove generazioni, quelle a cui più che a ogni altra verrà chiesto di avere cura del pianeta. E per far ciò non si può non partire dalla cura del proprio territorio, della propria cittadina. L’invito è anche quello di tornare, nei mesi e negli anni a seguire, per vedere coi propri occhi il percorso di vita dell’albero piantato oggi. Oltre al sindaco Francesco Roberti presenti gli assessori all’Ambiente e all’Istruzione, Rita Colaci e Silvana Ciciola. Al progetto ha collaborato anche il Consorzio che si occupa del verde pubblico di  Termoli, per cui era presente il direttore esecutivo Marco Maio.

Studenti al parco per piantumare alberi

Guanti e mascherina per tutti gli studenti, entusiasti sebbene forse già consapevoli dell’importanza della tutela dell’ambiente. Ad accompagnarli in questa mattinata ‘green’ alcuni degli insegnanti, a partire da quelli di Scienze, che hanno supportato gli studenti in questo progetto di educazione civica, fondamentale come non mai.

Studenti al parco per piantumare alberi

Soddisfatta la dirigente scolastica Rosanna Scrascia che ha voluto presenziare e piantumare, coadiuvata dai suoi alunni, simbolicamente la prima pianta. Una pianta che significa futuro.

Studenti al parco per piantumare alberi