Quantcast

Comuni italiani a rischio default, chiesto incontro con Ministeri dell’Interno e dell’Economia

Il parlamentare molisano Antonio Federico (M5S) ha chiesto l’audizione in commissione Questioni regionali della ministra dell’Interno Luciana Lamorgese e della viceministra dell’Economia, Laura Castelli.

In tutta Italia sono circa mille i Comuni che rischiano il default. In caso di dissesto finanziario, in pratica non potranno più garantire alcuni servizi essenziali come la raccolta dei rifiuti e gli asili. Aprire un confronto col Governo: questo l’obiettivo dell’onorevole Antonio Federico (M5S) che oggi ha chiesto l’audizione in commissione Questioni regionali della ministra dell’Interno Luciana Lamorgese e della viceministra dell’Economia, Laura Castelli. 

“L’impegno a tutela dei Comuni in dissesto o in predissesto finanziario prosegue attraverso il confronto con gli enti locali che ora va allargato ai dicasteri”, spiega il parlamentare molisano.

“Abbiamo il dovere – aggiunge – di sostenere tutti quei Comuni piccoli e medi in dissesto o in predissesto per cui servono soluzioni che non possono essere quelle già censurate dalla Corte costituzionale. C’è infatti il rischio che a risentirne sia l’erogazione di servizi essenziali per i cittadini come asili, mense, decoro urbano, gestione rifiuti e servizi sociali”.

Dunque, a breve si terrà il tavolo con tutte le forze politiche. Mentre “la prossima settimana audiremo Conferenza delle Regioni e Anci, poi toccherà ai rappresentanti del Governo”.

L’obiettivo, sottolinea Antonio Federico, “è quello di intervenire subito, già con il primo provvedimento utile, per trovare una soluzione strutturale e garantire a questi Comuni adeguati aiuti economici per immediati investimenti e per portare avanti nuovi progetti. Parlamento e Governo hanno il dovere di lavorare insieme e trovare la migliore soluzione nel minor tempo possibile”.