Quantcast

La fidanzata lo lascia e lui tenta il suicidio, salvato dai Baschi verdi della Finanza

Lo hanno visto, alle prime ore dell’alba in Piazza San Francesco. Sanguinante. Disperato.

La pattuglia di Baschi verdi della guardia di Finanza di Campobasso stava effettuando un servizio di controllo del territorio quando si è fermata davanti alla chiesa del Sacro Cuore e ha notato il giovane extracomunitario che con una bottiglia di vetro si stava facendo del male.

Insanguinato e in evidente stato di alterazione, ai militari che sono intervenuti ha detto che la sua vita non aveva più senso. La pattuglia, ha iniziato a parlargli, lentamente,  con calma, riuscendo quindi a disarmarlo da qui pezzi di vetro che aveva usato per tagliarsi e a riportarlo alla ragione, scongiurando conseguenze più gravi.

Mentre continuavano a rassicurarlo hanno quindi chiesto l’intervento del 118. Il giovane, un pakistano di 30 anni, ai finanzieri ha raccontato che era stato lasciato dalla fidanzata e che quel dolore era per lui insopportabile.

Quando sono arrivati i medici del 118, questi hanno deciso di portarlo al Pronto soccorso per sottoporlo a tutte le cure necessarie. Il giovane, che si trova a Campobasso con regolare permesso di soggiorno, è stato quindi curato e ricoverato all’ospedale Cardarelli del capoluogo. Ora è fuori pericolo.