Quantcast

In città cresce l’entusiasmo. “Illuminiamo Castello e Comune di rossoblù per la C”

La proposta è del capogruppo del Pd Giose Trivisonno che chiede la convocazione della commissione. L’assessore Cretella: “Ci sarà il giusto tributo per i Lupi”.

Illuminare il Castello Monforte e Palazzo San Giorgio di rossoblù. È la proposta avanzata dal capogruppo del Pd in Consiglio comunale, Giose Trivisonno, in vista dell’imminente salto di categoria dei Lupi: “Il Campobasso ha buone probabilità di tornare a disputare un campionato nel calcio professionistico dalla stagione 2021/22. Sintetizzando, C siamo quasi, la promozione è vicina (avvertenza: comunicato da leggere con scaramanzia)”.

È chiaro che “per la comunità campobassana e per i tanti tifosi si tratta di un momento storico. Il legame fra la città e la squadra di calcio deve essere forte e il Comune può fare la propria per saldarlo maggiormente. Visto il periodo pandemico Covid 19, le conseguenti ridotte occasioni di socialità e di gioia per la popolazione, la promozione potrebbe essere anche un momento di ripartenza per la nostra città che, anche attraverso lo sport, può affacciarsi all’attenzione nazionale” prosegue il consigliere.

Trivisonno  Comune Campobasso

Che a tal proposito ha chiesto al presidente della commissione Sport, “il tifosissimo Nicola Giannantonio, di convocare a breve una commissione per discutere e fare proposte affinché il Comune partecipi e contribuisca ai festeggiamenti. Sono certo della pronta risposta. L’illuminazione temporanea del castello Monforte e/o di Palazzo San Giorgio con luci rossoblù è un’idea presa dai social, come ritengo sia giusto invitare la squadra in Consiglio comunale”.

E poi un’idea per l’anno prossimo: “Partecipare e far partecipare anche attraverso l’acquisto di un numero di abbonamenti da devolvere ai sostenitori meno abbienti”.

In tal senso, l’assessore Simone Cretella, anche lui grande tifoso del Lupo, assicura che “daremo il giusto tributo alla squadra, alla società soprattutto che va ringraziata per aver risollevato tutto l’ambiente calcistico. Faremo la nostra parte, con i ringraziamenti al club sperando che rinasca quella passione in città assopita dal fatto che non si è potuto andare allo stadio. Mercoledì sera si è visto già l’entusiasmo che cova da tempo, una cosa bella che deve esserci nonostante tutto, nel rispetto delle norme vigenti in materia di pandemia”.