Quantcast

Giro d’Italia a Termoli, ecco il percorso. Gran finale davanti al Terminal, arrivo blindato

Illustrato in Comune il tracciato della settima tappa il cui arrivo è previsto in via Martiri della Resistenza tra le 16.30 e le 17 di venerdì 14 maggio. Il sindaco ha specificato che la spesa per l’arrivo di tappa del 104esimo Giro d'Italia è di 100mila euro: 20mila dalle casse comunali, 50mila di contributo della Regione Molise e 30mila dagli sponsor.

Il conto alla rovescia è partito e terminerà venerdì 14 maggio, quando a Termoli arriverà il Giro d’Italia. Un giorno da ricordare, perché la carovana rosa continua a mantenere un fascino particolare, dal sapore eroico. In riva all’Adriatico, all’ombra del Castello Svevo, si respirerà il profumo del grande ciclismo e si incoronerà il vincitore di giornata, visto che il traguardo è fissato proprio in terra molisana.

tappa giro italia termoli

Il corridore più veloce del resto del gruppo alzerà le braccia al cielo in segno di vittoria in via Martiri della Resistenza, il veloce rettilineo che porta al Terminal bus scelto come arrivo della settima tappa che partirà da Notaresco, in provincia di Teramo. Questa mattina, 10 maggio, il percorso è stato illustrato nei dettagli nel corso della conferenza stampa in sala consiliare, alla presenza del sindaco Roberti, dell’assessore Barile e dell’assessore regionale Cotugno.

Conferenza giro d'Italia Termoli

Per quanto riguarda i tifosi, non ci sono restrizioni riguardo agli assembramenti lungo il percorso a eccezione dell’arrivo che verrà blindato e non sarà possibile accedervi. Il sindaco ha specificato che la spesa per l’arrivo di tappa del 104esimo Giro d’Italia è di 100mila euro, suddivisi così: 20mila dalle casse comunali, 50mila di contributo della Regione Molise e 30mila dagli sponsor. “Gli asfalti sono stati realizzati gratis dalle aziende che hanno lavorato per la rete gas e la fibra ottica” ha aggiunto il primo cittadino.

piazza sant antonio giro italia termoli

L’assessore regionale al turismo Vincenzo Cotugno ha definito il Giro d’Italia “non solo una delle più grandi manifestazioni al mondo ma anche una grande occasione di sviluppo. Quasi un miliardo di persone segue l’avvenimento e Termoli non poteva farsi sfuggire questa occasione”. L’assessore comunale al Turismo e allo Sport Michele Barile ha voluto “ringraziare gli sponsor, la struttura comunale e gli organizzatori parlando di settimana speciale per Termoli una settimana rosa”.

Tappa giro italia termoli

Entrando nei dettagli del percorso, come detto l’arrivo di tappa è previsto davanti al terminal autobus in via Martiri della Resistenza, dopo un percorso di 181 chilometri con partenza da Notaresco che vedrà i ciclisti del Giro d’Italia entrare in Molise dalla Statale 16, percorrendo a Termoli il lungomare Cristoforo Colombo, salendo poi da via Mario Milano, da piazza Garibaldi la svolta su Corso Umberto I, quindi Corso Nazionale fino alla Madonnina, a destra per viale Trieste, via Molise e l’ultima semicurva in corrispondenza dell’ex caserma dei Carabinieri prima del rettilineo finale di via Martiri della Resistenza.

Conferenza giro d'Italia Termoli

Nel 2011 l’ultima volta del giro a Termoli, con partenza però da Rio vivo. Proprio come già successo nell’edizione del 2006 invece stavolta lo striscione finale sarà posizionato in via Martiri della Resistenza in un arrivo pianeggiante sul quale vanno a nozze i velocisti. Magari si sfideranno il nostro Elia Viviani e l’onnipresente Peter Sagan.

Conferenza giro d'Italia Termoli

L’architetto Silvestro Belpulsi, dirigente del Comune nonché appassionato di ciclismo e dirigente della Federazione ciclismo molisana, ha fatto sapere che l’arrivo dei ciclisti a Termoli è previsto fra le 16:30 e le 17 mentre la partenza della tappa dovrebbe avvenire fra le 11:30 e le 12. Sono stati illustrati anche i dettagli riguardo l’organizzazione con l’open village che verrà allestito in Piazza Donatori di Sangue e il quartiere tappa nella scuola di via Stati Uniti. Prima dell’arrivo della carovana rosa è previsto anche una sorta di Giro d’Italia alternativo, quello del ‘Giro-E’, cioè percorso da ciclisti in sella a bici elettriche.