Quantcast

“Giocare a costruire il futuro”: in piazza i bambini della scuola dell’infanzia della Jovine

L’Istituto comprensivo “Jovine” di Campobasso quest’anno, come compito di realtà, ha abbracciato la causa dell’ONU meglio conosciuta come “ Agenda 2030” affinché le nuove generazioni, a partire dai bambini della scuola dell’infanzia, possano comprendere il proprio ruolo nel futuro del pianeta come individui, come squadra e, soprattutto, come cittadini responsabili.

A questo proposito, questa mattina, nella piazza antistante Palazzo San Giorgio,” per i bambini della scuola dell’Infanzia della Jovine, le loro maestre hanno realizzato “Il gioco dell’oca”. Ideato per essere divertente e coinvolgente, questo gioco era improntato a informare i bambini, motivandoli a perseguire in prima persona gli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Ogni obiettivo è stato calato nella realtà dei bambini, questo a dimostrazione che i 17 obiettivi dell’Agenda 2030 non sono improponibili per nessuno, basta solo trovare la chiave giusta di lettura.

A giocare in piazza con bambini e maestre, anche il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, l’assessore all’Ambiente, Simone Cretella, e il comandante della Polizia Locale, Luigi Greco.