Quantcast

Eolico Campomarino, consiglio comunale di Portocannone boccia il progetto. Ma la battaglia è appena iniziata

Delibera votata all'unanimità, espresso parere contrario. Ma l'ultima parola spetta alla Regione che sta andando avanti senza la Valutazione di Impatto ambientale

Il consiglio comunale di Portocannone ha votato all’unanimità contro il progetto Eolico Campomarino che dovrebbe sorgere fra il comune rivierasco e il centro arbreshe. Tutti i consiglieri presenti hanno votato compatti, compresa l’esponente di opposizione Di Paola, mentre erano assenti gli esponenti di minoranza Mascio e Gallo.

Durante la seduta che si è svolta nel pomeriggio di mercoledì 26 maggio, il sindaco Giuseppe Caporicci ha fatto una relazione sullo stato dei fatti inerenti al progetto di realizzazione di 5 aerogeneratori, ciascuno di potenza pari a 6 Megawatt nel territorio comunale di Campomarino e delle opere di connessione alla rete nazionale che dovrebbero sorgere invece sul territorio di Portocannone.

caporicci

La relazione del responsabile dell’Ufficio tecnico comunale, l’architetto Adamo Musacchio, ha messo in evidenza una serie di criticità relative al progetto, indicando soprattutto come gli interventi sarebbero lesivi per l’ambiente e il legittimo interesse dei comuni confinanti.

È stato riferito anche che la Regione Molise su indicazione di Arpa Molise, ha deciso per la non assoggettabilità alla Valutazione di Impatto Ambientale, escludendo di fatto la Via. Sono state rilevate anche implicazioni di natura economico sociale ed è stata richiamata una precedente sentenza del Tar Molise del 2017.

Il parere urbanistico e ambientale del Comune di Portocannone è stato quindi non favorevole al progetto presentato dalla società re Plus srl e il consiglio comunale ha condiviso i rilievi presentati dalla Soprintendenza del Molise che aveva sottolineato già alla Regione Molise l’interesse pubblico dal punto di vista paesaggistico e archeologico per quelle aree e in particolare per la zona interessata dal Tratturo L’Aquila-Foggia.

Al momento del voto quindi consiglio compatto per esprimere “l’assoluta contrarietà alla realizzazione e all’esercizio del Parco Eolico denominato Campomarino”. La delibera del Consiglio Comunale di Portocannone arriva a pochi giorni dalla costituzione di un comitato civico che dovrà unire le forze contrarie a questo nuovo progetto eolico in basso Molise, un territorio già fortemente connotato da alte torri e impianti di generazione elettrica grazie alla forza del vento.

Infatti la battaglia è solo agli inizi e nonostante la contrarierà di Portocannone, l’iter potrebbe andare avanti dato che l’ultima parola spetta alla Regione Molise.