Quantcast

Egiziano in manette a Campobasso: su di lui pendeva un mandato di arresto europeo

Il giovane uomo è stato condotto in carcere a Benevento al termine dell'attività svolta dall'Ufficio Immigrazione della Questura di Campobasso. Su di lui pendevano 3 provvedimenti di espulsione dall'Italia

Su di lui pendeva un mandato di arresto europeo: 30 anni, egiziano, viveva a Campobasso. E’ stato arrestato dalla Polizia di Campobasso, nell’ambito di un’articolata attività volta al contrasto dell’immigrazione clandestina condotta da personale dell’Ufficio Immigrazione della locale Questura, con l’ausilio della Squadra Amministrativa della Divisione PASI (Polizia Amministrativa, Sociale e dell’immigrazione).

Sul giovane straniero, già interessato da tre provvedimenti di espulsione dal territorio nazionale, gravava un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso la Corte di Appello di Roma. Una volta definita la sua posizione, l’uomo è stato rintracciato e condotto presso la Questura per procedere alla completa identificazione e alla successiva notifica del decreto di sospensione di esecuzione per la carcerazione e ripristino dell’ordine medesimo.

Infine, nella tarda serata dello scorso 20 maggio, l’uomo è stato condotto in carcere a Benevento.

“L’attività svolta dall’Ufficio Immigrazione – commentano dalla Questura – si pone nell’ambito del continuo impegno della Polizia di Stato nel contrasto al fenomeno dell’immigrazione clandestina, anche attraverso l’adozione di provvedimenti nei confronti di stranieri illegalmente presenti sul territorio nazionale”.

Questo il bilancio dell’attività svolta dall’Ufficio Immigrazione nei primi tre mesi di quest’anno: sono stati adottati 83 provvedimenti di revoca di permesso di soggiorno, 60 provvedimenti di espulsione dal territorio dello Stato a cui corrispondono altrettanti provvedimenti di ordine del questore della provincia di Campobasso a lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni dalla notifica.

Inoltre, sono stati adottati 5 provvedimenti di espulsione con trattenimento presso i Centri di trattenimento e permanenza e 4 provvedimenti con accompagnamento alla frontiera.