Quantcast

Abbracci contro la disumanità del virus: gli anziani tornano a stringere i propri cari nella casa di riposo Pistilli

Nella residenza di via Delle Frasche è stata inaugurata la struttura gonfiabile donata dal sindacato pensionati della Cgil e dal Comune: consentirà abbracci senza il rischio di un contagio tra gli ospiti e i loro affetti più cari. "Dopo mesi di solitudine affettiva, è un segnale di speranza per gli anziani, ma anche per figli e nipoti che potranno incontrare genitori o nonni", è stato detto nella conferenza stampa di inaugurazione.

Il sars-cov-2 è stato un virus ‘disumano’. Non solo ci ha privato della libertà e della nostra quotidianità, il virus ci ha costretto a rinunciare anche agli abbracci, ai baci, alle carezze per evitare rischi di un contagio. L’assenza di contatto fisico ha provato tutti. Ma soprattutto ha provocato sofferenze tra gli anziani delle case di riposo che da un anno non possono nemmeno vedere – se non attraverso il freddo schermo di un telefonino o di un tablet – figli e nipotini che crescono. E il grande vuoto di affetto in alcuni casi ha influito negativamente sulle condizioni di salute dei ‘nonnini’.

stanza degli abbracci casa di riposo Pistilli Campobasso

Il distacco fisico sarà superato per i sessanta ospiti della casa di riposo ‘Pistilli’ a Campobasso dove è stata aperta la Stanza degli Abbracci, la prima entrata in funzione in Molise grazie al contributo del sindacato pensionati della Cgil. L’inaugurazione oggi (11 maggio), il giorno dopo l’entrata in vigore dell’ordinanza del ministro della Salute che consente a tali strutture di riaprire alle visite dei parenti pur nel rispetto di regole e protocolli definiti nello stesso provvedimento: ad esempio, potranno entrare nella struttura solo i parenti che hanno ricevuto la doppia dose del vaccino anti-covid.

“Finalmente dopo mesi di solitudine affettiva, possiamo restituire ai nostri ospiti il piacere di ripristinare, seppur in uno spazio protetto, il contatto fisico con i propri cari, tornando così ad una pseudo-normalità”, esplicita anche il geriatria Mino Dentizzi nella conferenza stampa di presentazione della struttura mobile gonfiabile allestita in un ambiente riservato dell’edificio di via Delle Frasche che questa mattina, proprio per sottolineare la gioia del momento, era stato adornato di palloncini colorati e cuori di cartoncino rosso.

Abbracci, strette di mano e carezze avverranno in tutta sicurezza grazie alla parete in pvc trasparente, elastica e sottile ma robusta, provvista di due manicotti in morbido poliuretano che consentiranno il dialogo ed il contatto fisico tra i residenti della rsa e i loro cari, senza rischi di contagio. Ad ogni incontro la Stanza degli abbracci viene poi sanificata.

Campobasso casa di riposo Pistilli via delle Frasche stanza degli abbracci

“Ricordiamo tutti quanto le case di riposo siano state colpite dalla pandemia“, ricorda Maria Lucia Pasquale, segretario dello Spi Cgil. La tragica morte di tantissimi nonnini è stato uno dei risvolti più drammatici dell’epidemia: il virus ha ucciso – purtroppo – con facilità persone di 89, 90 anni, decimato una generazione. Tanto da costringere le autorità a chiudere le case di riposo da visite esterne.

“Gli operatori delle case di riposo si sono trovati in piena solitudine a dare risposta ad una emergenza nell’emergenza: hanno vissuto isolati assieme agli anziani durante l’emergenza sanitaria. Con la Stanza degli abbracci, dopo un anno di isolamento, gli anziani di questa casa di riposo potranno riabbracciare i propri familiari”. 

“La sinergia tra istituzioni, forze sociali e rappresentanti dei lavoratori danno risultati concreti”, aggiunge Paolo De Socio, Segretario Generale della Camera del Lavoro Territoriale della Cgil Molise. “E’ un segnale di speranza per gli anziani, ma anche per figli e nipoti che potranno riabbracciare genitori o nonni”. Inoltre, “è un gesto per restituire qualcosa ad una generazione che viene dal post guerra, che si è tolto il cibo dalla bocca”.

Il sindacato ha coperto circa il 50% della spesa totale necessaria per acquistare la struttura mobile dal costo complessivo di 2.800 euro. E l’amministrazione comunale guidata da Roberto Gravina ha dato il suo contributo approvando un cofinanziamento di 1.800 euro con la delibera numero 104 approvata lo scorso 27 aprile.

Campobasso casa di riposo Pistilli via delle Frasche stanza degli abbracci

Ripartiamo dagli abbracci, soprattutto per chi, in questo lungo periodo pandemico, ha dovuto limitare al massimo contatti di ogni genere anche con le persone più care”, le parole del sindaco di Campobasso, Roberto Gravina. “La Casa di Riposo Pistilli ha messo in piena sicurezza i suoi ospiti sin dall’inizio della pandemia, insieme ci siamo adoperati, nell’arco di quest’intero anno, per rendere meno pesante per gli ospiti e per le loro famiglie un distacco affettivo che indubbiamente si è fatto sentire”.

Per questo, spiega ancora, “abbiamo subito colto l’occasione prospettataci dal Sindacato Pensionati della CGIL Abruzzo Molise per consentire ai parenti di poter riabbracciare i propri cari ospitati in questa struttura in tutta sicurezza, anche in presenza di malattie, compreso appunto il Covid-19”. Ma, la chiosa finale, “speriamo che questa stanza serva ancora per poco e che si possa tornare presto alla normalità“.