Quantcast

Bandiera Blu, Termoli esclusa per il quarto anno di fila. In Molise ce la fa solo Campomarino

Oltre a Termoli anche Montenero e Petacciato non arrivano al riconoscimento della Fee. Critico il centrosinistra termolese: "Basso Molise abbandonato dalla politica regionale"

Neanche quest’anno Termoli riceverà la Bandiera Blu, al pari di Petacciato e Montenero di Bisaccia. Indiscrezioni degli ultimi giorni hanno anticipato l’ufficialità da parte della Fee: per il quarto anno di fila solo Campomarino rappresenterà il Molise ottenendo il riconoscimento legato alla pulizia delle acque, il rispetto dell’ambiente e diversi altri parametri legati ai servizi.

Tuona il centrosinistra termolese. “Ciò significa che, se verranno confermate le indiscrezioni giornalistiche, neppure per quest’anno la nostra amata città non riceverà la Bandiera Blu e probabilmente senza conoscere almeno formalmente il perché di questo mancato riconoscimento dall’organizzatore Fee.

Non ne vogliamo fare uno strumento di ritorsione o strumentalizzazione politica perché la richiesta del riconoscimento e la mancata concessione della Bandiera Blu è sicuramente un fatto che attiene a tutta la città e non al colore politico che la governa temporaneamente.

Purtuttavia ricordiamo con esattezza la strumentalizzazione che era stata fatta dall’allora minoranza ed ora maggioranza sulla mancata concessione del vessillo per il 2018 e per la mancata richiesta dell’allora Amministrazione Comunale per il 2019. Visti i risultati per il 2020 e per il 2021 verrebbe da dire ‘chi la fa l’aspetti’”.

Bandiera blu 2009: 
la cerimonia di consegna

La questione diventò politica già dal 2017, quando la Fee premiò solo il lungomare nord escludendo Rio Vivo e ancor di più nel 2018, primo anno in cui Termoli venne esclusa dalla Fee senza tuttavia dare spiegazioni. Così nel 2019 l’Amministrazione Sbrocca rinunciò alla richiesta scatenando grosse polemiche. C’è da dire che al di là del prestigio dato dal vessillo, non sembra che la mancanza della Bandiera Blu abbia influito più di tanto sul turismo termolese e di tutta la costa molisana in questi anni.

“Ad ogni buon conto per il bene della nostra città e dei tanti imprenditori che vivono del turismo balneare non vogliamo fare polemiche – proseguono il gruppo del PD e di VotaxTe nel Consiglio Comunale di Termoli – ma non può non evidenziarsi come di certo si sarebbe dovuti essere più cauti ed ottenere dalla FEE le ragioni del mancato riconoscimento per il 2020 (a meno che il Sindaco le ha avute e non le ha comunicate a nessuno) prima di proporre una nuova istanza per il 2021 ed effettuare quest’ultima solo nella sicurezza di avere i parametri per l’ottenimento del vessillo.

Ed allora aveva ragione la precedente Amministrazione a non aver richiesto il riconoscimento per l’anno 2019 e mantenere tale atteggiamento fino a quando non ci fosse stata maggiore trasparenza o migliore comunicazione circa le cause di esclusione.

Il mancato riconoscimento della Bandiera Blu 2021 è sicuramente una sconfitta per chi l’ha richiesto ed è una sconfitta per l’intera costa molisana che viene sempre più abbandonata rispetto ad una politica regionale campobassanocentrica o forse Venafrocentrica.

Non vengono effettuati idonei e proporzionati investimenti a favore della costa sia per l’ambiente, sia per le infrastrutture e sia per gli aiuti agli imprenditori del settore.

Questo è il vero problema: il Basso Molise è completamente abbandonato dalla Regione e quello costiero e Termoli ancora di più”.