Quantcast

Ancora tempi lunghi per la Rsa di Colletorto: dopo 5 anni e 6 milioni spesi la gara si deve rifare

L’Asrem ha revocato la precedente selezione per la gestione della struttura sanitaria da 60 posti letto abbandonata dopo il collaudo

È stata costruita fra il 2010 e il 2016. Da oltre cinque anni attende quindi l’apertura per poter dare assistenza a 60 persone affette da varie disabilità. E invece è lì a marcire, preda di vandali e curiosi, già danneggiata e degradata. Adesso nella telenovela della Rsa di Colletorto c’è una nuova puntata: la selezione del 2018, mai finalizzata, è stata annullata dall’Asrem. Tutto da rifare.

Taglia&spreca: il Molise lascia marcire da 5 anni una Casa sanitaria per anziani da 60 posti costata 6 milioni

Come se non bastassero cinque anni praticamente buttati, lo scorso 14 maggio l’Azienda sanitaria regionale del Molise ha deliberato una revoca in autotutela della precedente gara che aveva visto come vincitore la società Optima Srl di San Salvo.

La commissione per l’aggiudicazione ha più volte rinviato le sedute necessarie per dare via libera alla gestione, per varie rinunce dei componenti, e nel frattempo è cambiata la normativa sulla tipologia di servizio da offrire.

In pratica la Optima srl aveva presentato un’offerta per la gestione di una struttura socio-sanitaria di tipo RSA ad elevata intensità socio-assistenziale. Questa tipologia di struttura però non è più contemplata dalla normativa.

Dalla delibera dell’Asrem si evince infatti che prima dell’insediamento della commissione, il Commissario ad Acta per l’attuazione del Piano di Rientro (Angelo Giustini) aveva realizzato una nuova classificazione delle RSA ridefinendo anche le relative tariffe. Un fatto che ha modificato “in maniera sostanziale il precedente ordinamento sulla base del quale era stata indetta e regolamentata la gara”.

Non essendo mai arrivati all’aggiudicazione nemmeno provvisoria dell’appalto, l’Asrem ha il potere di revocare la gara senza dover pagare un ristoro alla ditta che aveva presentato l’offerta. Se la società Optima srl sarà dello stesso avviso si vedrà, ma intanto è evidente che l’apertura della Rsa di Colletorto subisce un ulteriore rinvio.

Rsa colletorto

Prima di poter indire una nuova gara, l’Asrem chiede tramite la delibera alla struttura commissariale, nel frattempo passata alla gestione di Flori Degrassi, di definire la tipologia di assistenza e il numero dei posti letto che verranno attribuiti alla struttura, nell’ambito della nuova programmazione sanitaria.

Tempi lunghi quindi, come se cinque anni non fossero già un’eternità per una struttura che già mostra i segni del tempo e dell’abbandono.