Quantcast
Si accettano donazioni di libri

A Castel del Giudice le arnie diventano librerie. Il progetto che abbina biodiversità e cultura

Il 22 maggio alle 12, in occasione della Giornata Mondiale della Biodiversità, l’inaugurazione nella piazza principale del paese. Si può partecipare portando libri

Le api come motore di biodiversità, anche culturale e sociale. Saranno inaugurate sabato 22 maggio, alle 12 nella piazza principale di Castel del Giudice, le Arnie Narranti, un nuovo progetto che unisce sostenibilità ambientale, valorizzazione del paesaggio, condivisione della storia molisana, diffusione di cultura.

Da un’iniziativa di Carmine Valentino Mosesso, poeta-contadino di Castel del Giudice, in collaborazione con il Comune e con l’Apiario di Comunità di Castel del Giudice, saranno posizionate arnie-librerie itineranti nei luoghi più panoramici del paese, nello stile delle Panchine Giganti che ci sono in Piemonte.

Apiario di Castel del Giudice

Ogni Arnia Narrante avrà un tema dedicato con libri sui diversi argomenti, come la transizione ecologica, la storia, l’apicoltura, ed ognuno potrà prendere i libri in prestito, leggerli e poi restituirli oppure potrà scambiarli con la formula del BookCrossing. Per gli abitanti sarà un modo di condividere le proprie letture, ma anche per contribuire ad arricchire la biblioteca del paese. Le Arnie Narranti sono infatti concepite come una sezione itinerante della biblioteca comunale, che si sta progettando di rigenerare. Per i turisti e i visitatori sarà anche un’occasione per rileggere il luogo, per rilassarsi con un buon libro e contemporaneamente ammirare e leggere il paesaggio.

Api castel del giudice

Per l’inaugurazione di sabato 22, la Giornata Mondiale della Biodiversità che segue di due giorni la Giornata Mondiale delle Api del 20 maggio, tutti gli abitanti e le persone che vogliono contribuire all’iniziativa, possono portare e donare dei libri, che poi saranno custoditi all’interno delle Arnie.

Anche le persone che non vivono in paese, i castellani in giro per l’Italia e coloro che hanno origini a Castel del Giudice e abitano all’estero, possono partecipare, spedendo libri, documenti, foto all’indirizzo del Comune di Castel del Giudice, con l’obiettivo di valorizzare ed implementare l’archivio storico e la cultura del paese.

L’inaugurazione si terrà all’aperto, in linea con le disposizioni governative anti-covid.

Foto di @Emanuele Scocchera

leggi anche
Macchiagodena
Genius loci
Vacanza gratis in cambio di un libro, il turismo possibile a Macchiagodena. In Molise la cultura si fa ‘arma’ di resistenza
commenta