Quantcast

16 maggio – 1 solo positivo, zero morti: il Covid arretra. Molise verso l’Astraday per i vaccini

Per la terza giornata consecutiva nessun decesso né nuovi ingressi ospedalieri e nelle ultime 24 ore appena un nuovo contagio. Molise sotto i 300 attualmente positivi, non succedeva da settembre. A breve una domenica di vaccini AstraZeneca aperta a tutti i maggiorenni

Nella giornata di oggi in Molise non si sono registrati decessi, né ricoveri e appena un positivo su 174 tamponi processati (tasso dello 0,6%). I guariti sono stati 26.

Ieri c’erano stati 14 contagi su 557 tamponi per un tasso di positività del 2,5% sempre senza ricoveri né vittime.

NUMERI SIMILI A SETTEMBRE, PRIMA DELLA SECONDA ONDATA

Numeri del genere non si vedevano da settembre 2020, prima dell’esplosione della cosiddetta seconda ondata del covid che portò anche da noi un incremento impressionante di diagnosi e di ricoveri oltre che di vittime. Il Molise scende dopo 8 mesi sotto quota 300 attualmente positivi e si attesta quota 296 per effetto di un unico contagio, rilevato a Venafro oggi. I tamponi sono stati 174, il vuol dire che il tasso di positività è appena dello 0,6%.

Inoltre 26 persone sono state dichiarate guarite, 7 delle quali a Campobasso. Dall’inizio dell’epidemia 12.731 persone hanno superato il covid nella nostra regione.

23 PERSONE IN OSPEDALE

Differisce rispetto a ieri il dato riportato nel bollettino Asrem riguardo ai ricoverati che mentre ieri erano segnalati in 22 oggi sarebbero 23, ma l’azienda sanitaria regionale del Molise non ha comunicato nuovi ingressi al Cardarelli. Sempre 4 sono le persone assistite in terapia intensiva. Resta fermo a quota 517 il bilancio delle vittime dell’epidemia.

bollettino covid 16 maggio

RALLENTAMENTO DOMENICALE PER LE SOMMINISTRAZIONI ANTI COVID

Nella giornata di oggi c’è stato un rallentamento delle inoculazioni del vaccino anti covid in Molise, come avviene abitualmente di domenica. Sono state poco più di 1.500 le somministrazioni effettuate e il totale si attesta 159.607 per una percentuale del 97,1% rispetto alle 164.425 dosi consegnate. All’incirca il 36% dei molisani ha ricevuto almeno una dose mentre il 16,8% ha completato il ciclo vaccinale.

VERSO L’ASTRADAY: UNA DOMENICA DI VACCINI VAXZEVRIA APERTI A TUTTI

La data non è stata ancora decisa. “Lo faremo tra domani e dopodomani”, dice a Primonumero il governatore Donato Toma. Ad ogni modo “stiamo pensando di organizzare un Astraday in una delle prossime domeniche, a giugno, e i vaccini saranno per tutti i soggetti over 18”.
L’idea della Regione Molise è organizzare insomma una giornata dedicata alle vaccinazioni con il preparato anti-covid della società anglosvedese. E in tal caso la campagna di immunizzazione riguarderà le persone che hanno più di 18 anni che riceveranno un farmaco che, secondo uno studio dell’università di Ferrara, previene al 100% la mortalità già alla prima dose.
L’iniziativa sta prendendo piede in diverse regioni italiane. In Campania e a Caserta per la precisione la locale Asl ha organizzato addirittura una seconda giornata (nella prima sono state ‘polverizzate’ in poco tempo 7mila dosi, inoculate a persone con un’età media di 29 anni) con il libero accesso della popolazione più giovane e finora esclusa dalla campagna vaccinale che ha privilegiato i più anziani (colpiti mortalmente dal virus) e gli operatori sanitari.
L’Astraday rientra nell’ambito dell’accelerata della campagna di immunizzazione voluta dal commissario straordinario per l’emergenza covid, il generale Francesco Paolo Figliuolo. “A giugno, con 20 milioni di dosi, daremo la spallata al virus e inizieranno i vaccini nelle aziende”, le sue parole.

L’intenzione è smaltire le dosi rimaste in frigorifero perché raccomandato a chi ha più di 60 anni. “A maggio – ha detto il generale – avremo 17 milioni di dosi, una media di 450mila al giorno con punte di 500mila. Il metodo sarà dei bilanciamenti con il consenso delle Regioni per non tenere dosi in casa”.
Tutto per raggiungere il risultato dell’immunità di gregge alla fine dell’estate. Obiettivo che in Molise, secondo l’ambizioso cronoprogramma della Regione, potrebbe essere raggiunto a luglio.

JANSSEN, PROBABILE VIA LIBERA DA DOMANI
E per bruciare le tappe e tagliare anzitempo tale traguardo diventando la prima regione covid free, da domani – 17 maggio – dovrebbero iniziare anche le vaccinazioni negli studi dei medici di famiglia: qui in realtà si doveva partire con le iniezioni lunedì scorso, poi c’è stato un momentaneo stop. Ci sono 2.500 vaccini Johnson&Johnson nei frigoriferi degli hub vaccinali molisani.

DATI IN NETTO MIGLIORAMENTO, MOLISE AL TOP

Persone immunizzate, ricoveri crollati e positivi al minimo: Molise al top in Italia

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.