Quantcast

29 aprile – Un decesso, un ricovero e 5 dimissioni. Tasso al 5%. Vaccini, dal 1° maggio possono prenotare i 65-69enni

Un 74enne di Sant'Elena Sannita perde la vita nel reparto di malattie infettive del Cardarelli. È la vittima 506 del covid in Molise. Il Neuromed senza più pazienti con il virus. In totale gli ospedalizzati in Molise sono 48. Sono 39 i positivi di oggi su 760 tamponi, i numeri più alti a Bojano e Montaquila. Intanto sabato attiva la piattaforma per le vaccinazioni alle persone che hanno un'età compresa tra 65 e 69 anni, mentre entro la metà del mese dovrebbero partire le somministrazioni del Johnson & Johnson direttamente dal medico di base. Sono attese altre dosi del vaccino monodose in Molise: finora disponibili 900, non ancora utilizzate.

MIGLIORA SITUAZIONE NEGLI OSPEDALI MOLISANI

Una vittima di 74 anni – Aveva 74 anni ed era residente a Sant’Elena Sannita l’uomo che nelle ultime ore ha perso la vita in un letto di Malattie infettive del Cardarelli. È l’unica vittima delle ultime 24ore (ieri erano state due) ed è il decesso numero 506 del Molise dall’inizio della pandemia.

La situazione degli ospedali è in netto miglioramento. Oggi un solo ricovero in Infettive a fronte di 5 dimissioni. Al Cardarelli attualmente sono ricoverate 46 persone, 40 in infettive e 6 in Terapia Intensiva. 2 ancora le persone trattate nella Rianimazione del Gemelli, mentre al Neuromed di Pozzilli non ci sono più pazienti covid. Entrambi i reparti dedicati sono infatti vuoti, come anche il San Timoteo di Termoli.

Il numero complessivo di attualmente positivi in Molise è di 644. Sono 39 le diagnosi di Sars COV 2 oggi, su 760 tamponi molecolari e per un tasso del 5,1%. I numeri più preoccupanti, in relazione al numero complessivo degli abitanti, si registrano a Bojano (8) Montaquila (4) e Petrella Tifernina (3).  Campobasso registra 5 nuovi casi. 10 i guariti. 

Ieri in Molise c’erano stati 2 decessi, con 1 ricovero e 1 dimissione, oltre a 37 positivi su 525 tamponi (tasso di positività al 7%).

bollettino covid 29 aprile

VACCINAZIONI IN RISALITA: OGGI OLTRE 2200 LE SOMMINISTRAZIONI

Dopo giorni di frenata, il numero delle vaccinazioni in Molise torna sopra la soglia dei 2000.  Per la precisione sono state 2225 le somministrazioni effettuate nella giornata di oggi, 29 aprile. 1557 quelle di vaccino Pfizer, le altre divise tra Astrazeneca (179) e Moderna (489), in quest’ultimo caso a domicilio. Con l’arrivo di 10.500 dosi nella giornata di oggi, la percentuale delle somministrazioni sulle dosi consegnate è scesa al 89,7% per un totale di 115.075.

VACCINI, SABATO VIA ALLE PRENOTAZIONI PER I 65-69ENNI

Sabato 1° maggio saranno attivate in Molise le prenotazioni per le vaccinazioni alla fascia di età compresa tra i 65 e i 69anni. In queste ore, si appende da fonti istituzionali, si sta ultimando la piattaforma telematica che, come già accaduto per gli anziani e i fragili, consentirà alla Asrem di organizzare logisticamente e tempisticamente la campagna vaccinale riservata ai cittadini nati nel 1952, 1953, 1954, 1955 e 1956. “Al più tardi entro domenica mattina saranno attivate le prenotazioni, ma contiamo di farle partire sabato” chiariscono dalla cabina di regia, che domani avrà un incontro definitivo al termine del quale seguirà l’ufficialità.

Altra novità dei prossimi giorni dovrebbe essere l‘avvio delle somministrazione effettuate dai medici di base, ai quali sarà destinato il vaccino Johnson & Johnson, monodose e di più semplice utilizzazione. Attualmente sono 900 le dosi disponibili in regione e altrettante dovrebbero arrivare entro la prima metà di maggio.

L’obiettivo che il commissario Figliuolo ha dato al Molise è di 2600 somministrazioni al giorno, ma finora la media quotidiana resta sotto le duemila dosi pur essendo il Molise una delle regioni con i dati migliori.

Arrivate oltre 10mila dosi, ora la risalita dopo il disinganno di aprile: Molise lontano dai 2600 vaccini al giorno

Stanno andando avanti anche le vaccinazioni a domicilio, per le quali ci sono stati i maggiori ritardi. Ieri, 28 aprile, 270 le dosi somministrate dalle 2 squadre dell’esercito e dalle 8 squadre dell’Asrem. In questi casi viene dato il vaccino Moderna.

I DATI NAZIONALI

Sono 14.320 i casi accertati nelle ultime 24 ore in Italia dal Ministero della Salute (superati i 4 milioni dall’inizio dell’epidemia) a fronte di 330.075 test (tamponi molecolari e antigenici) effettuati, con un tasso di positività al 4,3%. Ieri c’erano stati 13.385 casi a fronte di 336.336 test (tasso di positività al 4%). Le vittime oggi sono state 288, ieri erano state 344.

Per quanto riguarda i ricoveri per Covid, quelli in terapia intensiva oggi segnano un -71 (ieri -37) mentre quelli nei reparti ordinari registrano un calo di -509 unità (ieri -452).

 

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.