Quantcast

Suolo pubblico, autorizzazioni tardano. 5 Stelle sollecita il Comune

Il Movimento 5 Stelle di Termoli, rappresentato in Consiglio comunale, ha scritto al sindaco Roberti e al dirigente del settore attività produttive per sollecitare il rilascio delle autorizzazioni chieste da baristi e ristoratori per l’occupazione del suolo pubblico. Malgrado siano trascorsi già parecchi giorni dalle istanze presentate, infatti, la struttura non ha ancora provveduto a soddisfare le richieste della categoria, già penalizzata da mesi di chiusura.

“Con decreto Legge 22 aprile 2021 n. 52  – riepiloga il Movimento  – il Governo ha sancito il cronoprogramma per la graduale rimozione delle restrizioni, introdotte nei mesi scorsi per limitare il contagio da visus SARS -CoV-2 alla luce dei dati scientifici e dell’andamento della campagna vaccinale.

Con Decreto Ministeriale è stato disposto che dal 26 aprile, il Molise è in zona gialla, pertanto è consentita l’attività dei servizi di ristorazione con consumo al tavolo all’aperto, a pranzo e cena, nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti.

Ciò consente ai ristoratori e ai diversi esercenti locali di poter riavviare le proprie attività,  ragion per cui diversi esercenti hanno provveduto a presentare al Comune di Termoli, richiesta di occupazione del suolo pubblico. Siamo stati informati della circostanza che ad oggi le autorizzazioni non sono state concesse a diversi richiedenti. Riteniamo sia di vitale importanza per gli esercenti le attività previste nei provvedimenti menzionati, riaprire le proprie attività ed essere operativi dopo tanti mesi di chiusura, per questo abbiamo scritto al Sindaco, al Dirigente competente e ai componenti la Giunta comunale,  affinché si attivino immediatamente per l’evasione delle pratiche in corso, di richiesta occupazione suolo pubblico, con l’indirizzo di offrire gratuitamente gli spazi onde consentire ai richiedenti di ricominciare a svolgere la propria attività senza troppi ulteriori costi aggiuntivi”.