Quantcast

Ruba energia elettrica dall’Enel: 7 anni dopo finisce in carcere

L’uomo è stato portato nel carcere dai Carabinieri, in seguito a un ordine di carcerazione. Nell'autunno 3013 era stato sorpreso mentre rubava corrente elettrica dalla rete nazionale

La Stazione Carabinieri di Campomarino, dipendente dalla Compagnia di Termoli, ha dato esecuzione ad un ordine di carcerazione, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino, nei confronti di un 52enne della provincia di Campobasso.

Sul capo dell’uomo pendeva l’accusa di furto aggravato di energia elettrica, reato accertato a Campomarino proprio dai carabinieri il 24 ottobre 2013; in quella circostanza l’uomo era stato sorpreso in flagranza mentre rubava energia elettrica della rete Enel, quindi denunciato in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.

Il provvedimento restrittivo di oggi scaturisce da una sentenza di condanna emessa il 13 febbraio 2020 dalla Corte d’Appello del Tribunale di Campobasso e divenuta irrevocabile il 2 giugno scorso.

Il 52enne pertanto, previa notifica ed esecuzione del provvedimento, è stato portato nella casa circondariale di Lanciano dove dovrà espiare la pena residua di 8 mesi di reclusione.

Continua nell’ambito delle più ampie e mirate direttive del Comando Provinciale Carabinieri di Campobasso l’attività di controllo del territorio da parte dei militari della Compagnia di Termoli, finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati con particolare riferimento a quelli di maggior allarme sociale, per garantire sicurezza ai cittadini.