Quantcast

Niente vaccini alla Polizia Penitenziaria, Fns Cisl: “Pronti a proteste pacifiche”

Più informazioni su

    L’organizzazione sindacale FNS/CISL Polizia Penitenziaria denuncia la mancanza attivazione del piano di vaccinazione del personale penitenziario e dei detenuti degli Istituti della Regione Molise.

    La cosa più grave è che qualcuno a livello regionale ha ritenuto opportuno escludere impropriamente la Polizia Penitenziaria dai piani di vaccinazione non considerando l’appartenenza alle forze dell’ordine dello Stato Italiano alla pari delle altre Forze di Polizia.

    Non si comprende il motivo per cui, a differenza di tante altre regioni dove si procede con la regolare somministrazione dei vaccini, la Regione Molise rimane inadempiente perfino alle ultime disposizioni del Ministero della Sanità non garantendo, quindi, nessuna esecuzione né, tantomeno, relativa programmazione del piano vaccinale.

    Alla luce di quanto ribadito dalla Struttura Commissariale Nazionale, nello specifico, la necessità di procedere alla ripresa e alla definizione del programma delle vaccinazioni negli Istituti Penitenziari, il personale di Polizia Penitenziaria se non avrà celere risposta  alla  nota inviata dal provveditore del Lazio, Abruzzo e Molise al Commissario Straordinario Sanità Molise (che si allega alla presente) metterà in campo ogni utile iniziativa finalizzata all’ottenimento di quanto spettante comprese forme di proteste pacifiche presso i punti di somministrazione del vaccino.

    Più informazioni su