Quantcast

Muore a 64 anni il presidente dell’Associazione “Antigone”: una vita per tutelare i diritti di chi è recluso

Gian Mario Fazzini, figlio del partigiano Gilberto, non era mai venuto meno all'impegno per la tutela dei diritti dei detenuti. Aveva anche avviato uno sportello legale per garantire assistenza ai reclusi nelle carceri molisane.

Più informazioni su

E’ morto Gian Mario Fazzini, presidente di ‘Antigone Molise’. A darne notizia gli stessi membri dell’associazione che tutela i diritti dei carcerati: “Da ormai diversi anni Gianmario era impegnato con la nostra associazione per la tutela dei diritti dei detenuti reclusi nelle carceri molisane, che monitorava costantemente come parte attiva del nostro osservatorio sulle condizioni di detenzione. È un grande dolore per noi”.

Tra l’altro, assieme agli altri attivisti molisani, aveva anche messo in piedi uno sportello di informazione legale, dedicato proprio ai reclusi. E nonostante fosse malato, anche negli ultimi tempi aveva proseguito il suo grande impegno. “Lascia in tutti noi un grande vuoto e un forte ricordo. Ci stringiamo attorno alla sua famiglia a cui vanno le nostre condoglianze”.
Aveva 64 anni ed era figlio del partigiano Gilberto Fazzini. Da sempre attivo nella tutela dei diritti delle persone, lavorava alla Biblioteca dell’Unimol di Campobasso ed era iscritto all’Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia).

Più informazioni su