Quantcast

Molise Swim Cup, in evidenza gli esordienti della Hidro Sport

hidro

La prima tappa della Molise Swim Cup, manifestazione dedicata alle categorie Esordienti A e B che si articolerà in 3 tappe totali, ha visto protagonisti i giovanissimi portacolori giallo-blu che, pur falcidiati da squalifiche in alcuni casi quanto meno discutibili che hanno sottratto vittorie e piazzamenti da podio ad alcuni atleti, sono riusciti a mettersi ben in mostra nelle distanze e discipline proposte dal programma.

Tra gli esordienti B maschi, i primi a scendere in acqua, successo per Edoardo Gaeta nella gara di apertura dei 50 farfalla in 36”5, con Marco Vitantonio, Alessandro Inicorbaf e Riccardo Schionato in Top10. Nei 200 dorso spicca il terzo posto di Francesco Fasciano (3’03”4), mentre Mattia Carpino ed Alessandro Inicorbaf si piazzano settimo e ottavo; successivamente, nella gara dei 100 rana, doppietta Hidro Sport vanificata dalle squalifiche comminate a Francesco Fasciano e Massimo Ferretti, la qualità dei giallo-blu è stata comunque confermata dalle prestazioni di Daniele La Barbera, Giuseppe Spedalieri, Riccardo Schionato, Jacopo Montazzoli e Gabriele Ricci presenti nella graduatoria finale tra i primi 10. L’ultima gara di questo settore, i 200 stile libero, vede ancora protagonista Edoardo Gaeta che chiude al secondo posto in 2′ 42”2, Daniele La Barbera è sesto mentre Marco Vitantonio chiude ottavo.

Hidro

 

Il turno dedicato agli Esordienti A si apre con il successo di Michele Pio Gasbarrino che impone un ritmo irresistibile per tutti nei 100 farfalla e firma uno strepitoso 1’07”4, Michele Lamenta fa segnare il terzo crono in 1’17”6, Savino Berardi, Francesco Marra e Alessio Russo completano un sostanziale predominio con cinque atleti tra i primi 7. Vladislav Khamchuk e Lino Santoro ottengono i loro primati personali nei 200 dorso che valgono rispettivamente il quarto e quinto posto nella generale; subito dopo è il turno di Emanuele Palmieri che domina i 100 rana con il suo nuovo primato di 1′ 23”8, con Alessio Russo sesto.

I 200 stile libero premiano con il terzo posto Francesco Marra in 2’24”8, davanti a Michele Pio Gasbarrino quarto, Vladislav Khamchuk è sesto, Lino Santoro settimo e Michele Lamenta decimo; ultima gara in programma sono i 400 misti in cui Emanuele Palmieri è secondo in 5’55”9 mentre Francesco Ziccardi giunge quinto.

Il pomeriggio è dedicato al settore femminile che si apre con le esordienti B impegnate nei 50 farfalla: Martina Notardonato è seconda  in 41”4, Elena Oriente quinta e Nicole Gasbarrino settima; Alice Palladino ottiene la piazza d’onore nei 200 dorso in 3’12”9 mentre Maria Fiardi, quinta all’arrivo, incappa in una squalifica.

Squalifica che brucia anche quella comminata a Marta Ziccardi che aveva dominato i 100 rana con un vantaggio di oltre  6 secondi sulle più immediate inseguitrici, tocca così a Nicole Gasbarrino tenere alto l’onore giallo-blu con il suo terzo posto in 1’53”4 con Maria Fiardi al sesto posto. La sessione si chiude con l’ennesima vittoria Hidro Sport grazie ad Alice Palladino che si impone con largo margine nei 200 stile libero nuotati in 2’48”3; in top10 anche Martina Notardonato e Elena Oriente.

Ottime prestazioni anche nel settore dedicato alle esordienti A che vedono, in apertura, il secondo posto di Alice Lomastro nei 100 farfalla (1’17”2), Gemma Guiderdone è quarta, Alessia Fantetti sesta, Francesca Bellucci ottava. Nei 200 dorso in evidenza Maddalena Sferra che sfiora la vittoria e chiude al secondo posto in 2’51”5 con Eleonora Patierno quinta; i 100 rana vedono protagoniste Maria Ludovica Tremonte e Camilla Palmieri; nei 200 stile libero terzo posto per Alice Lomastro (2’30”8), Maddalena Sferra giunge quinta, davanti a Gemma Guiderdone, Francesca Bellucci, Alessia Fantetti ed Eleonora Patierno, tutte protagoniste di importanti progressi cronometrici. Tutta la squadra ha mostrato un ottimo stato di forma e si sono registrati ottimi miglioramenti anche da parte di Sara Fantetti, Elisabetta Gaeta, Augusto Berardi, Nicolò Ciccarelli, Giovanni Di Toro, Luciano Iannetta, Riccardo Muccitto e Matteo Vitantonio.