Quantcast

Iorio spara a zero contro Toma e il Bilancio: “Mutuo da 40 milioni sulle tasche dei molisani”

Il consigliere regionale Michele Iorio spara a zero sul documento di Bilancio di cui si sta discutendo da ieri – lunedì 2 aprile  in aula partendo dal puntualizzare che intanto “non è stato vistato dai revisori dei conti”. Motivo per cui “ci si aspetterebbe – scrive Iorio – , da chi ricopre la carica di assessore al Bilancio che coincide anche con la figura del presidente della Regione che è anche commercialista,  di fare attenzione sulla possibilità di creare nuovi debiti per i molisani”.

Defr, la manovra per rilanciare il Molise in 3 anni. Turismo asse strategico, si punta sulle partite delle Nazionali

Invece secondo l’ex presidente,  il governo regionale presenta una proposta di legge e poi, per aggirare un ulteriore parere negativo dei revisori, presenta in aula un emendamento per contrarre un nuovo mutuo. Ossia altri debiti per i molisani per la cifra di 40milioni di euro”.

Una proposta che secondo Iorio, il collegio dei revisori avrebbe certamente bocciato, se lo avesse saputo, visto il parere negativo già espresso anche a causa di forti indebitamenti per la Regione Molise. Indebitamenti che secondo Toma sarebbero avvenuti a causa dei suoi predecessori ma Iorio replica che “questo governo regionale considera i consiglieri regionali dei semplici yes man. Infatti si chiede agli eletti di votare l’autorizzazione di un mutuo di 40 milioni che peserà nelle tasche e sulle tasse dei molisani già stremati, ma dovrà essere la sola Giunta regionale a decidere cosa farci con quei soldi. Motivo per cui ho presentato un sub emendamento che faccia riappropriare il Consiglio almeno del diritto di decidere il piano di investimenti a cui questi fondi dovrebbero essere indirizzati”.