Quantcast

Il Basso Molise sempre più libero dal virus. Sono quasi 70 i comuni covid-free in regione

Santa Croce di Magliano, Montelongo, San Martino in Pensilis, Sant'Elia a Pianisi, Portocannone, Colletorto sono tra i comuni tornati senza contagi. E molti si avvicinano alla meta

Quasi 70 comuni molisani sono liberi dal virus, almeno per ora e – si spera – anche nel futuro. E ce ne sono diversi che nelle scorse settimane (se non mesi) hanno lungamente sofferto per via del contagio che ha portato – drammaticamente e inevitabilmente – a dolore e morte. Santa Croce di Magliano, Sant’Elia a Pianisi, Portocannone, San Martino in Pensilis, Petacciato, Colletorto, Montelongo tanto per fare alcuni esempi.

Ebbene, questi e tanti altri comuni possono finalmente dirsi – alcuni già da alcuni giorni – Covid-free. E sono in buona compagnia perchè la ‘speciale’ denominazione riguarda circa 70 comuni dei 136 molisani. Circa la metà. Dalla mappa diffusa dall’Asrem lo scorso 26 aprile (aggiornata sui dati del 25 aprile) vanno infatti detratti altri comuni che con le guarigioni di ieri (36) hanno raggiunto l’ambito traguardo.

mappa contagi 25 aprile

Fa impressione – una piacevole impressione – ritrovare tanto bianco nella zona del Basso Molise che – ricorderete – è stata duramente colpita nei mesi scorsi tanto che 34 comuni (Termoli compreso) sono stati dichiarati zona rossa laddove la regione non lo era.

Oggi invece Termoli conta circa 30 positivi ma nel periodo più buio si erano abbondantemente superati i 100 contagi. Oggi invece a tre cifre rimane solo Campobasso, attualmente sotto-attacco (di nuovo) del virus. Un po’ come Bojano, molto più piccola come cittadina ma che ha più di 90 contagi tra i suoi residenti. Va decisamente meglio invece a Isernia (oggi meno di 40 contagi) e in generale in tutto l’Alto Molise che – ad eccezione di sparuti casi – è sempre stato meno esposto al contagio in questi lunghi mesi di pandemia.

Un sospiro di sollievo enorme per paesi, come dicevamo all’inizio, come Montelongo, Santa Croce di Magliano (tantissime le vittime e i ricoveri tra i suoi abitanti), o Sant’Elia a Pianisi, per diverse settimane unica zona rossa del Molise. Come dimenticare peraltro i casi – tra i primi – di Portocannone o quelli, più recenti, di San Martino che pure ha pagato un grosso dazio, in termini di vite umane, al Covid.

Covid-free, da ieri, anche Petacciato mentre ci si avvicinano alla meta paesi come Guglionesi, Campomarino (altro paese funestato dal virus e dichiarato con ordinanza regionale zona-rossa prima di altri) e Jelsi (pure zona rossa per un po’).

Metà dei comuni molisani, insomma, al momento non ha casi di contagio attivi. Chiaro che non è una patente di immunità. Si fa presto a tornare nell’incubo quindi la parola d’ordine resta quella della prudenza.