Quantcast

I valori della Costituzione italiana al centro della ‘Settimana civica’

Il progetto punta a promuovere la cultura dei diritti e delle responsabilità per celebrare la Festa della Liberazione, il 160° anniversario dell'Unità d’Italia e il 75° della Repubblica insieme alle giovani generazioni

La Costituzione Italiana, i suoi valori e i suoi principi: questi i temi di ‘Noi come cittadini, noi come popolo’ al centro della ‘Settimana civica’ che prenderà il via domani – 19 aprile – e si concluderà domenica prossima 25 aprile.

“Il progetto – spiegano gli organizzatori – nasce dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani e punta a promuovere la cultura dei diritti e delle responsabilità per celebrare la Festa della Liberazione, il 160° anniversario dell’Unità d’Italia e il 75° della Repubblica insieme alle giovani generazioni, trasmettendo i valori fondamentali della Costituzione italiana”.

Domani, alle 10.30, il primo evento che si svolgerà rigorosamente in modalità on line secondo le disposizioni anti-contagio. Parteciperanno il presidente della Provincia Francesco Roberti e il capo dell’Ufficio scolastico regionale Anna Paola Sabatini. L’evento, che sarà moderato dal giornalista Giuseppe Formato, nella prima parte sarà dedicato alla figura dell’Ambasciatore Luca Attanasio, recentemente ucciso in Kenya, mentre nella seconda parte vedrà protagonisti gli studenti di tre scuole: Liceo M. Galanti di Campobasso, IISS E. Majorana di Termoli ed Omnicomprensivo Larino. I ragazzi si confronteranno sul tema “Un anno di Educazione Civica: da studenti a cittadini. Sfida vinta o persa? Per l’Omnicomprensivo di Larino interverranno gli studenti delle classi seconde, terze e quarte del Liceo F. D’Ovidio che racconteranno l’esperienza del Progetto “Educare al bello”, uno scambio culturale tra studenti appartenenti a territori diversi, finalizzato alla conoscenza e valorizzazione dei rispettivi patrimoni di appartenenza.

‘Laboratori di cittadinanza europea: La conferenza sul futuro dell’Europa’: questo l’argomento che sarà affrontato invece mercoledì 21 aprile alle ore 10.30 e che sarà curato dalla dottoressa Carmela Basile di Europe Direct. ‘Next generation Eu: linee strategiche per l’Italia’ sarà il tema del secondo appuntamento nel quale sarà approfondito l’importante strumento europeo del Next Generation Eu e il suo valore per l’Italia. Per il Liceo D’Ovidio parteciperanno gli studenti del III classico.

Infine martedì 20 aprile un evento che non rientra nella ‘Settimana civica’, ma costituisce comunque un momento di riflessione per i ragazzi nel percorso che li porterà a diventare cittadini maturi e consapevoli. Protagonisti gli studenti del Liceo D’Ovidio che si erano confrontati con l’autorevole giornalista nonchè ex direttore del Corriere della Sera Ferruccio de Bortoli.

L’incontro organizzato dal Rotary Club affronterà il tema ‘Salute o economia è una falsa dicotomia: perchè i Paesi migliori hanno protetto entrambe‘. Conversazione con Roberto De Vogli, docente di Salute globale e psicologia del potere dell’Università di Padova. All’incontro saranno presenti, in rappresentanza del Liceo “F. ’Ovidio”, studenti delle classi terze e quarte del Liceo che rivolgeranno una serie di domande al professore.