Quantcast

Cus Molise fuori dalla Coppa Italia: sconfitta per 6-1 col Napoli

I molisani partono bene e passano in vantaggio. Poi la rimonta dei partenopei che superano i ragazzi allenati da mister Sanginario. Ora testa al campionato e ai playoff

Il Cln Cus Molise lotta ma è costretto ad arrendersi al Napoli nei quarti di finale delle Final Eight di Coppa Italia. I partenopei volano in semifinale con una netta vittoria per 6-1. Eppure la partenza è stata tutta dei ragazzi di mister Sanginario.

Dopo solo 15 secondi ci prova Zancanaro: il suo tiro viene anche deviato da un difensore, ma è provvidenziale l’intervento del portiere del Napoli Ganho. Immediata la reazione dei partenopei e a farne le spese è Barichello costretto ad  un fallo che gli costa l’ammonizione. La seguente punizione di Turmena viene respinta di piede da Oliveira. Al 3’, però, il Cln si porta in vantaggio: splendido contropiede finalizzato da Turek che dribbla il portiere e deposita la palla in rete. Ancora i molisani in avanti con Turek, steso a terra da Turmena che rimedia un giallo.

Sale ulteriormente la pressione del Napoli che al 6’ trova il pari con un diagonale basso di Hozjan. I partenopei hanno subito due occasioni per portarsi avanti, ma la palla esce di poco a lato della porta molisana.

La reazione del Cln Cus Molise passa per i piedi di Barichello che prova l’azione personale costringendo al fallo prima Chilelli e poi Foglia: entrambi rimediano l’ammonizione.

CUS Molise Napoli

È sempre il Napoli a fare la partita: Oliveira salva i suoi due volte. Il portiere brasiliano, classe 2002, si arrende, però, alla punizione di Turmena che porta in vantaggio i suoi al minuto undici. Passa solo un minuto e arriva il tris partenopeo: la firma è pesante, porta il nome di Adriano Foglia, ma l’azione è viziata da un evidente fallo di mano. Il Cln accusa il colpo e poco dopo incassa anche il 4-1 di Arillo. Finisce qui il primo tempo.

La seconda frazione segue il canovaccio del primo tempo. I molisani partono meglio e provano a rientrare in partita: Ganho in uscita salva su Zancanaro. Poi è Debetio che ruba palla nella sua metà campo e s’invola da solo verso la porta avversaria: purtroppo a fermarlo non è un avversario, ma un problema muscolare che annulla una clamorosa occasione da rete e decreta la fine della sua gara. Pochi minuti dopo cala il sipario definitivo per i molisani. A salire in cattedra è Fortino che prima dribbla Oliveira per la rete del 5-1 e poco dopo finalizza al volo una bella combinazione con Foglia.

La partita non si spegne e piovono occasioni da un lato e dall’altro. Oliveira è bravo sulla conclusione di Chilelli di tacco, mentre i molisani si rendono pericolosi due volte con Di Lisio che colpisce anche un palo e sul finale con Turek, su cui è miracolosa la chiusura del secondo portiere partenopeo De Gennaro.

A fine partita mister Sanginario è rammaricato, ma consapevole di aver perso contro una squadra fortissima che in campionato ha vinto finora tutte e 19 le partite disputate: “Conoscevamo la forza del Napoli, ma devo comunque fare i complimenti ai miei ragazzi. Aver raggiunto questa Final Eight è un traguardo enorme per la nostra società. Fa parte di un percorso di crescita che portiamo avanti da qualche anno e che ci ha portato a disputare le finali di Coppa Italia di serie B nel 2019 (organizzate in Molise al Pala Unimol, ndr) e ora le Final Eight di A2. Siamo orgogliosi di quanto fatto finora”. Ma la stagione non finisce qui. Nel mirino ci sono i Playoff da disputare. E sognare non costa nulla.

 

IL TABELLINO

CLN CUS MOLISE             1

FF NAPOLI                         6

(1-4 primo tempo)

Cln Cus Molise: Oliveira, Zancanaro, Turek, Debetio, Barichello, Di Stefano, Di Lisio, Lombardi, Triglia, Pietrarca, Picciano, Badodi. All. Sanginario.

Ff Napoli: Ganho, Perugino, Arillo, Turmena, Fortino, Hozjan, De Simone, Milucci, Amirante, Chilelli, Foglia, De Gennaro. All. Basile.

Arbitri: Filannino (Jesi) e Losacco (Bari). Cronometrista: Di Battista (Avezzano).

Marcatori: Turek(C); Hozjan, Turmena, Foglia, Arillo, Fortino (2).

Note: ammoniti Barichello, Debetio, Turek; Turmena, Chilelli, Foglia, Hozjan, Arillo.