Quantcast
Termoli, san timoteo

Anziani in fila al gelo, chiamati i Carabinieri: “Così ci ammaliamo di polmonite”

Il freddo pungente sta mettendo a dura prova chi stamattina si è recato al San Timoteo per effettuare il vaccino. Ci sono persone anziane e fragili e, in queste condizioni meteo, l'attesa di mezz'ora o più è insostenibile. Qualcuno ha chiamato i Carabinieri

In fila al freddo (artico) per il vaccino. Succede stamattina, 7 aprile, a Termoli all’ospedale da campo del San Timoteo.

Non sarà la folla ‘oceanica’ vista nei giorni scorsi, ma la situazione oggi ha un nemico che si chiama gelo. Le temperature prossime allo zero e il vento freddo rendono infatti l’attesa davvero difficile. Soprattutto se ad attendere, per giunta in piedi, sono anziani. La situazione è esasperante, e sta mettendo a dura prova la pazienza delle persone. E qualcuno ha contattato i Carabinieri chiedendo un intervento per modificare l’organizzazione dell’attesa – che avviene fuori dal punto vaccinale – visto che a fare la fila per l’agognato vaccino sono in molti casi anziani e soggetti fragili, con relativi accompagnatori.

“Se non ci ammaliamo di Covid-19 rischiamo una polmonite”, il commento adirato e amaro delle persone. Pensate a cosa succederebbe – e succederà – in caso di intemperie.

Generico aprile 2021

C’è poi il consueto problema della concentrazione di molti utenti nello stesso orario, il che comporta inevitabilmente file. File che possono durare anche mezz’ora o tre quarti d’ora, e che nelle condizioni sopra descritte sono davvero rischiose. Parliamo, in molti casi, di soggetti 80enni o con patologie, per cui i rischi sono tutt’altro che marginali.

La questione riporta in cronaca anche la mancata attivazione, malgrado le rassicurazioni sia di Asrem che del Comune di Termoli, del palazzetto dello sport (il Palairino) come centro vaccinale, dove le lunghe attese potrebbero essere gestita sicuramente in maniera più confortevole.

leggi anche
palairino box vaccini
Termoli
Vaccini al Palairino, tutto fermo da 40 giorni. Fra caos AstraZeneca e poche dosi, per Asrem non è una priorità
commenta