Quantcast

Ancora folla al punto vaccinale, centinaia di anziani e malati per ore sotto al sole. Chiamate le forze dell’ordine

Altra giornata di disagi a causa di una modifica nell'accesso per lavori in corso all'ospedale. Una cittadina riferisce di aver chiamato polizia e carabinieri per denunciare quanto sta avvenendo

Altra giornata di disagi oggi 1 aprile al punto vaccinale dell’ospedale da campo del San Timoteo di Termoli dove si sono creati ingorghi e lunghe code con particolari problemi per gli anziani e i malati gravi costretti ad attese al sole e molto spesso in piedi.

“Ci sono più di 200 anziani traballanti sotto il sole in attesa del vaccino. Ho chiamato i carabinieri e la polizia ma al momento non si è visto nessuno” protesta una cittadina che come tanti è sconcertata da quanto sta accadendo.

Disagi che si erano già verificati nella giornata di lunedì scorso ma che erano stati poi risolti anche grazie a una diversa organizzazione messa in atto dalla Croce Rossa.

coda punto vaccinale termoli

Purtroppo però oggi sono in corso dei lavori relativi alla farmacia dell’ospedale San Timoteo e le operazioni comportano anche l’utilizzo di una gru proprio nell’area di accesso all’ospedale da campo. Per questo motivo i responsabili della Croce Rossa hanno dovuto modificare l’accesso al punto vaccinale e ciò fa sì che le persone arrivate per vaccinarsi e i loro accompagnatori debbano seguire un percorso diverso, il che comporta questi ingorghi.

coda punto vaccinale termoli

Molti i cittadini costretti a rimanere in attesa sotto il sole cocente di oggi e a parte qualche “fortunato” che ha trovato una sedia dove riposarsi, molti devono rimanere in piedi anche per un paio d’ore. Se si considera che sono persone con più di 80 anni o malattie gravi , si comprende che tipo di disagio stanno vivendo. A questo si aggiunge che dei testimoni segnalano anche errori negli orari di convocazione che potrebbero aver contribuire a intasare il punto vaccinale.

Per riparare le persone dal sole dalla giornata di ieri ci sono dei gazebo montati dalla Protezione Civile ma si tratta di un espediente che allevia solo in parte il disagio. Le file sono dovute anche a una compressione di appuntamenti nell’arco di queste ore, tuttavia i numeri complessivi delle somministrazioni giornaliere non dovrebbero risentire di questi problemi.

coda punto vaccinale termoli