Quantcast

Ancora disagi al Cup, una sola impiegata e 50 persone in attesa: “In fila invano 2 ore fuori con le stampelle”

È successo (ancora) al Cup in via del Molinello a Termoli. Il racconto di un utente che ieri ha aspettato il suo turno che, però, non è mai arrivato

Più informazioni su

Generico aprile 2021

I disservizi infinti del Cup di Termoli. Non c’è davvero pace per gli utenti del Centro Unico Prenotazioni degli ospedali della cittadina, e ci riferiamo sia al San Timoteo (come già raccontato ampiamente nei giorni scorsi) sia al cosiddetto ‘ospedale vecchio’ situato in via del Molinello.

Un lettore ci ha segnalato quanto successo ieri pomeriggio, 21 aprile, in quest’ultimo. “Io ho atteso invano due ore, dalle 15 alle 17, ma non sono riuscito a far nulla. L’unica impiegata presente non è riuscita a ‘smaltire’ tutta la fila. Eravamo circa 50 persone, tutte in attesa fuori e in piedi (peraltro non era possibile prendere il numero) e molte sono tornate a casa senza aver concluso alcunchè”.

Generico aprile 2021

Un problema che si ripropone, dunque, e che è davvero ‘odioso’ per l’utenza, beffata due volte. In molti casi sono ore sottratte al lavoro, e si rischia di averle impiegate invano. “Io ora dovrò tornare oggi pomeriggio, sperando di essere più fortunato”. Il cittadino bassomolisano in questione ci dice inoltre che ha dovuto attendere il suo turno – che non è mai arrivato – con i postumi di una rottura al piede, sulle stampelle. Molti, come mostra la foto, hanno aspettato pazientemente appoggiati sul muretto, ma è altrettanto evidente il rischio ‘assembramento’.

Prenotare, pagare e ritirare esami medici: basta file, è ora di farlo online. “Così perdiamo tempo, lavoro, soldi e salute”

Accogliamo questa segnalazione che non è che l’ennesima. E problemi di file interminabili si verificano quotidianamente anche al Cup del San Timoteo. Prima la fila al triage, poi quella all’interno dell’ospedale. E proprio a proposito il dottor Totaro del laboratorio analisi rimarca quanto segue: “A Termoli si verificano lunghe file per l’accesso in ospedale ed al CUP. Ma perchè a Termoli c’è la tenda del pre triage per l’accesso in ospedale e invece a Campobasso c’è un semplice termoscanner automatico senza alcuna fila per accedere in ospedale?”

Il dottore evidenzia l’anomalia di un ospedale Covid, il Cardarelli, dove l’accesso non è preceduto da un triage bensì solo alla misurazione della temperatura con uno strumento automatico. Strumento automatico che invece a Termoli (ospedale non Covid, almeno in linea teorica) non c’è.

“Se è sufficiente il termoscanner ad impedire le file all’ospedale di Campobasso si metta anche a Termoli lo stesso strumento e con questo si porrà fine anche alle odiose file ed attese. Ancora una odiosa discriminazione che riguarda l’ospedale di Termoli”.

 

Più informazioni su