Quantcast

Abbandonano rifiuti speciali in una scarpata, denunciati titolare di una ditta e 3 dipendenti

I quattro uomini avevano gettato materiali di imballaggio in un’area di particolare pregio naturalistico e sottoposta a vincolo paesaggistico. Rischiano l'arresto

Sono stati sorpresi dai Carabinieri Forestali in flagranza di reato, ossia dopo aver abbandonato in una scarpata un’imponente quantità di rifiuti speciali. Il titolare di una ditta di trasporti (che ha sede legale a Roma) e tre dipendenti sono stati denunciati dopo gli accertamenti dei militari.

I quattro uomini sono stati beccati sulla statale 652 dai forestali della stazione di Pescopennataro impegnati in un servizio finalizzato alla prevenzione degli illeciti ambientali in un’area di particolare pregio naturalistico e sottoposta a vincolo paesaggistico.

Quindi i carabinieri hanno notato alcuni uomini che, da un autocarro parcheggiato a bordo strada, prelevavano materiali da imballaggio dei quali volevano disfarsi e frettolosamente li abbandonavano nella scarpata stradale.

Prontamente sono stati avvicinati e identificati e scattavano i primi accertamenti nei confronti del titolare della ditta e dei suoi dipendenti che dovranno rispondere dei reati di gestione illecita e abbandono di rifiuti, commessi in concorso tra loro. Dunque, rischiano l’arresto. 

L’autocarro utilizzato, pur essendo regolarmente iscritto all’albo nazionale dei gestori ambientali, non risultava autorizzato alla tipologia di rifiuti trasportati.

“Per tutelare il ricco e variegato patrimonio naturalistico della provincia – si legge in una nota del Gruppo Carabinieri Forestale di Isernia – è strategico monitorare il settore della gestione dei rifiuti e per questo motivo i controlli, durante tutto l’arco dell’anno, continueranno ad essere attentamente pianificati e interesseranno anche le arterie stradali meno utilizzate e le aree meno densamente abitate che spesso, come in questo caso, finiscono per essere privilegiate per lo smaltimento illecito di rifiuti”.