Quantcast

A pranzo fuori, dopo mesi. “Più emozionato io dei clienti. Coraggio e sorridiamo, l’estate andrà bene”

Buona la risposta dei termolesi (e dei primi turisti sulla costa) alla riapertura dei ristoranti: pur essendo lunedì, complice la bella giornata di sole e le temperature miti, diversi hanno goduto dell'atteso pranzo fuori. Lo chef dell'Osteria dentro le Mura Antonio Terzano torna al lavoro dopo 3 mesi, con mille emozioni ma anche una bella dose di coraggio e speranza.

Antonio Terzano, lo chef dell’Osteria dentro le Mura, ai piedi del Castello Svevo, è sempre stato fiducioso in questi lunghi mesi di sacrifici e restrizioni che hanno penalizzato fortemente la categoria dei ristoratori. “Mai perso l’ottimismo” ammette davanti al suo locale che, almeno a fino nuove disposizioni, lavorerà esclusivamente all’aperto sia a pranzo che a cena, ovviamente con prenotazione. Abituato ai “riflettori” e alle dichiarazioni pubbliche, oggi  lunedì 26 aprile è emozionato come uno scolaretto il primo giorno di scuola.

Terzano osteria dentro le mura riaperture

La riapertura, pur con le restrizioni imposte dall’esigenza di arginare il contagio, è un segnale di speranza. Lui lo coglie al volo, e fa un enorme in bocca al lupo a tutta la categoria e alle categorie che, al pari e forse anche più dei ristoratori, hanno sofferto. Si riparte, e la parola d’ordine è ottimismo. “L’estate 2021? Sarà un copia/incolla dell’estate scorsa, che è andata bene. Da qualche parte bisogna ricominciare e sono certo che ce la faremo, tutti. Pensiamo ai lati belli e alla fortuna che abbiamo, con gli spazi verdi, la natura, il mare. E sorridiamo, cercando di imparare qualcosa da quanto ci è accaduto”.

Terzano osteria dentro le mura riaperture

Non tutti i ristoranti hanno aperto oggi, lunedì. Il centro di Termoli vede ancora molte saracinesche abbassate, perchè i ristoratori sono in gran parte ancora in attesa delle autorizzazioni all’utilizzo del suolo pubblico chieste al Comune già da oltre una settimana. Ritardi burocratici negli uffici di via Sannitica hanno costretto alcuni a rimandare l’apertura alla fine della settimana, come nel caso di Nicolino, altro notissimo ristorante di pesce della città.