Zona rossa, Gravina taglia le corse urbane del 50 per cento: “Bisogna evitare spostamenti”

Il sindaco di Campobasso firma l’ordinanza che riduce del 50 per cento il servizio di trasporto pubblico urbano.

A fronte della “zona Rossa” che resterà in vigore almeno fino al 15 marzo prossimo,  “per contenere e ridurre gli effetti della pandemia, anche in relazione al minor traffico di utenti, é necessario ridurre e sospendere i servizi di Trasporto pubblico urbano nel capoluogo”, si legge nel documento a firma di Gravina.

E quindi con relativa ordinanza ha stabilito la riduzione della programmazione ordinaria del servizio di trasporto pubblico urbano al 50%.

La Seac dovrà provvedere quindi a rimodulare i servizi, adeguandoli alle disposizioni che di volta in volta saranno emanate dal Governo, dalla Regione e dal Comune, per le varie fasce di colore e rischio o in ragione delle restrizioni che saranno impartite di volta in volta sul territorio comunale o su una parte dello stesso, osservando le seguenti modalità operative:  limitazione del servizio ai soli collegamenti essenziali all’interno delle seguenti fasce orarie: 5.30-8,30; 13.00-16,00 e 18:00-20,00; esclusione dal servizio delle corse scolastiche;  garanzia del servizio senza modifiche per i collegamenti con i centri sanitari e nuclei industriali, artigianali, commerciali e produttivi.

La Seac infine è obbligata a comunicare i programmi di esercizio rimodulati, corredati da una breve relazione descrittiva delle scelte attuate.