Quantcast

Vìola più volte l’affidamento in prova, ai domiciliari 42enne di Ferrazzano

L'uomo è stato trovato in stato di ebrezza e finanche fuori dal comune di residenza. Il quarantenne era già noto ai Carabinieri anche perchè aveva beneficiato indebitamente del reddito di cittadinanza, fornendo una residenza fittizia

I Carabinieri della Stazione di Mirabello Sannitico hanno eseguito un decreto di espiazione di pena detentiva domiciliare, emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Campobasso, nei confronti di un 42enne di Ferrazzano, il quale usufruiva provvisoriamente del beneficio dell’affidamento in prova ai servizi sociali in alternativa alla detenzione.

I numerosi controlli posti in essere dai Carabinieri hanno permesso di accertare che il soggetto in diverse circostanze violava le prescrizioni imposte dal Tribunale di Sorveglianza. In particolare veniva colto prima in stato di ebbrezza e successivamente fuori dal comune di residenza. Inoltre era già conosciuto per l’indebita percezione del reddito di cittadinanza, avendo i carabinieri scoperto una residenza fittizia in un garage di Campobasso.

Pertanto, la valutazione complessiva delle diverse condotte illecite ha indotto il Tribunale di sorveglianza a ritenere che l’affidamento in prova ai sevizi sociali aveva avuto esito negativo e che doveva nuovamente essere ristretto in regime di detenzione domiciliare.

Continuano a tutto campo e senza riserve le attività di controllo da parte dei Carabinieri di Mirabello Sannitico, guidati dal Maresciallo Parcesepe, con riguardo sia al territorio sia ai numerosi soggetti di interesse operativo che gravitano nella giurisdizione di quella Stazione.