Quantcast

Via Corsica, l’orizzonte è cambiato per sempre: demolito l’ex mulino, un pezzo di Termoli non esiste più fotogallery

Passare in via Corsica e vederlo era scontato, era la normalità. O almeno lo è stato per decenni fino a pochi giorni fa. Adesso il punto più alto dell’ex mulino Barilla, poi Casillo, non esiste più.

È un pezzo di Termoli che scompare per sempre, un’immagine ormai entrata nell’immaginario collettivo della comunità termolese e bassomolisana che rimarrà solo nelle foto d’archivio. Per molti queste immagini rappresentano una novità non ancora scoperta, vista la ridotta mobilità dovuta all’esistenza della zona rossa a Termoli e nell’intero Basso Molise ormai da un mese.

 

La demolizione a cura del gruppo imprenditoriale della famiglia di Dario va avanti, prima di procedere alla costruzione di un complesso residenziale che prenderà il nome de ‘Il Faro‘. La demolizione è ormai quasi completata, coi mezzi pesanti che procedono senza sosta a tirare giù le vecchie costruzioni inutilizzate ormai da oltre un decennio.

Demolizione mulino barilla Termoli

Un grande parco residenziale che prevedrà non solo appartamenti di lusso, ma anche uffici, negozi e centri commerciali. Ma nell’attesa di vedere come cambierà questo tratto di Termoli Sud, quasi al confine con Campomarino, si nota già la grossa differenza quando si osserva l’orizzonte da via Corsica verso il mare.

Un cambiamento che tuttavia sarà temporaneo, proprio in attesa della costruzione dei nuovi palazzi.

Termoli sud cambia volto, iniziato abbattimento dell’ex mulino. Al suo posto un ‘nuovo quartiere’