Vaccini al personale scolastico nel palazzetto dello sport dell’Università: firmata l’intesa

Firmata l'intesa tra il direttore Asrem Oreste Florenzano e il rettore Luca Brunese per l'utilizzo del PalaUnimol di via Gazzani dove saranno inoculate le dosi di Astrazeneca

Da sabato scorso, 27 febbraio, sul sito della Regione Molise è stata attivata la piattaforma per consentire al personale scolastico di prenotare il vaccino anti-covid. In quelle stesse ore l’azienda sanitaria regionale ha stipulato un accordo di collaborazione con l’Università del Molise che concederà il Palazzetto dello Sport, noto anche come PalaUnimol, di via Gazzani per l’allestimento di un punto vaccini.

La stipula dell’accordo è del 26 febbraio. L’ateneo ha dato la propria disponibilità a concedere gratuitamente e in via temporanea alla Asrem “spazi, attrezzature e servizi” per la somministrazione delle dosi al personale universitario e scolastico proseguendo dunque nella campagna vaccinale di massa che finora ha riguardato operatori sanitari, ospiti delle case di riposo e anziani con più di 80 anni.

L’intesa firmata dal direttore generale Oreste Florenzano e dal rettore Luca Brunese prevede che l’Università metta a disposizione dell’Azienda sanitaria regionale “assistenza logistica, organizzazione supporto amministrativo, compreso il controllo degli accessi e presidio di guardia armata in servizio diurno; attrezzature informatiche e servizi di rete; equipe vaccinale come definita dalle raccomandazioni ministeriali per l’organizzazione della campagna vaccinale contro il Sars-cov-2 e la covid-19; procedure di vaccinazione”.

Asrem invece si farà carico delle forniture del vaccino Astrazeneca tramite la farmacia del presidio ospedaliero Cardarelli di Campobasso, nonchè dei dispositivi di protezione individuale e di tutto il materiale sanitario necessario all’attività vaccinale che verrà consegnato al responsabile medico scelto dall’Unimol.

La campagna vaccinale al Pala Unimol si svolgerà tutti i giorni: dal lunedì al venerdì saranno all’opera le equipe vaccinali dell’Università, il sabato e la domenica gli operatori della Asrem.

Inoltre l’università, che gestirà il sistema di prenotazioni dei vaccini destinati al personale dello stesso ateneo, individuerà anche un responsabile medico che riceverà in consegna i vaccini e provvederà alla loro corretta conservazione.