Quantcast

Sopralluogo di Toma e dg Asrem al Cardarelli: tempi incerti per le Rianimazioni mobili

Probabilmente i moduli di terapia intensiva saranno pronti entro la metà della prossima settimana secondo il cronoprogramma comunicato questa mattina al presidente della Regione dai responsabili della ditta appaltatrice

Il piano di emergenza per le Terapie Intensive, con l’attivazione di 26 posti letto in più tra gli ospedali di Campobasso (10), Termoli (10) e Isernia (6), non trova ancora piena concretezza: i lavori per le Rianimazioni mobili non sono terminati all’ospedale Cardarelli, hub covid e prima struttura sanitaria in cui sono state avviate le operazioni per allestire i moduli.

Ospedale Cardarelli Campobasso rianimazione mobile moduli

Probabilmente la struttura realizzata nel piazzale adiacente uno degli ingressi al pronto soccorso e l’accesso a Radiologia sarà pronta verso la metà della prossima settimana: questo è il nuovo cronoprogramma comunicato al presidente Donato Toma e al direttore generale dell’Asrem Oreste Florenzano che questa mattina (12 marzo) hanno svolto un sopralluogo al Cardarelli, ospedale sotto pressione da mesi a causa della drammatica escalation di ospedalizzazioni e ricoveri provocati dalla seconda ondata e dalla variante inglese che ha reso necessario l’attivazione della fase 5 dell’emergenza.

Terapie Intensive, il piano di emergenza: 26 posti in 3 moduli prefabbricati pronti entro la metà di marzo. Nell’ospedale da campo malati no covid

Con i lavori bloccati all’ex hospice dello stesso ospedale di Campobasso (che deve essere riconvertito in padiglione per la cura dei pazienti covid) e il ricorso al blocco operatorio per ricoverare i pazienti, la Regione Molise era stata costretta a chiedere l’intervento della struttura nazionale allora guidata dall’ex commissario Domenico Arcuri.

“I moduli prefabbricati per la terapia intensiva – ricordano dalla Regione – sono dotati di impianti e attrezzature: sono 10 posti letto al Cardarelli di Campobasso, altrettanti al San Timoteo di Termoli, 6 al presidio ospedaliero di Isernia. Com’è noto, i lavori sono stati commissionati dal commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento dell’emergenza Covid-19 e sono stati richiesti dal presidente della Regione Molise, Donato Toma, il quale, questa mattina, accompagnato dal dg Asrem, Oreste Florenzano, si è recato al Cardarelli per effettuare un sopralluogo sul cantiere allo scopo di rendersi conto dello stato di avanzamento dei lavori”.

Purtroppo i tempi di consegna delle postazioni con monitoraggio h24 e sistema di ventilazione polmonare sono incerti. “La ditta appaltatrice ha assicurato che, salvo imprevisti, le strutture modulari del Cardarelli dovrebbero essere completate entro la metà della prossima settimana”, riferiscono dalla Regione Molise.