Quantcast

Si dimette anche la sub commissaria Ida Grossi. Toma incontra Speranza e Gelmini: “Nuovo commissario sarà condiviso”

Ida Grossi, 66 anni, è la coordinatrice e referente del Piano vaccinale in Molise. le sue dimissioni seguono quelle del commissario Angelo Giustini, mentre tramonta l'ipotesi di nominare Toma e si converge su una figura "di alto profilo", un tecnico. Oggi il Governatore ha incontrato i ministri Speranza e Gelmini

Dopo Angelo Giustini, si dimette anche la sub commissaria ad acta della sanità molisana Ida Grossi. Una decisione attesa, la sua, della quale si è avuta notizia nel primo pomeriggio di oggi. Non ci sono ancora dichiarazioni pubbliche, anche se dietro la scelta della tecnica 66enne, oltre 30 anni di carriera nel management dei servizi sanitari e della rete ospedaliera, si ravvisano ragioni di opportunità collegate a quanto già deciso dal generale della finanza in congedo, indagato nell’ambito dell’inchiesta sulla gestione del’emergenza Covid in Molise.

Giustini in Procura si avvale della facoltà di non rispondere e anticipa memoria difensiva

Ida Grossi non è indagata, le sue dimissioni sono di altra natura. A breve infatti verrà nominato a Roma il successore di Giustini al vertice della struttura commissariale.  La conferma dal Governatore Donato Toma, al rientro da un vertice romano con i ministri della Salute e degli Affari Regionali: “Stiamo ragionando col Governo per trovare una quadra veloce entro questa settimana”, le parole del Presidente della Giunta dopo l’incontro informale con i ministri Roberto Speranza e Maria Stella Gelmini. “Ho chiesto loro di trovare una soluzione, purchè sia di alto profilo”.

Donato Toma

L’idea di far ricadere la scelta su Donato Toma è sfumata, anche per l’incompatibilità sancita tra i due incarichi. “Se sarò io? Mi sono proposto a suo tempo” dichiara Toma, che non ha mai fatto mistero di ambire a quel ruolo. “Se si trova una quadra è bene, altrimenti bisognerà trovare unità su un altro nome, per una soluzione tecnica. Io non mi metto di traverso purchè la soluzione sia veloce e rapida e su cui è necessaria massima condivisione. Ho chiesto che entro questa settimana sia nominata la nuova struttura commissariale, altrimenti abbiamo un grave vuoto. Ho ricevuto rassicurazioni” conclude Toma, lasciando intendere che la nomina del successore di Angelo Giustini è questione di qualche giorno.