Scuole chiuse anche dall’8 al 13 marzo. Novità sul trasporto pubblico urbano

Scuole chiuse a Campobasso anche la prossima settimana, quella che va da lunedì 8 marzo a sabato 13.

Lo ha detto il sindaco Roberto Gravina nella sua informativa all’ultima commissione Politiche sociali ribadendo la sua intenzione di continuare con la sospensione delle attività didattiche in presenza per gli istituti scolastici di ogni ordine e grado. La decisione del primo cittadino potrà prevedere “dopo quella data, a seconda dei numeri e dei dati che si verranno a registrare, delle modalità diversificate per la Dad (didattica a distanza, ndr), tenendo conto anche di ciò che stabilirà il nuovo Dpcm a cui il governo di Mario Draghi è al lavoro e che entrerà in vigore il 6 marzo.

L’atteso decreto potrebbe infatti chiudere tutte le scuole nelle zone rosse d’Italia togliendo, quindi, la possibilità ai sindaci – come è fino a questo momento – di continuare a tenere aperti asili, elementari e classi della prima media. Lo stesso decreto, rispetto al più rigido lockdown di un anno fa, potrebbe altresì permettere l’apertura di barbieri e parrucchieri includendoli tra le attività essenziali.  

In assenza di una ufficialità a Campobasso, per la terza settimana consecutiva, non ci saranno lezioni in presenza.

Tra le altre novità comunicate ai componenti della commissione consiliare si è parlato anche della campagna vaccinale condotta da Asrem e Regione, a proposito della quale il sindaco di Campobasso ha ribadito di aver messo a disposizione, da tempo, i locali della Cittadella dell’Economia per consentire la creazione di un centro vaccinale in città, utile sia ai cittadini campobassani che all’intera comunità regionale.

“Mi auguro che in settimana la situazione su questo punto si sblocchi e che chi è chiamato a decidere finalmente decida, in modo che si possa procedere a fornire ai campobassani e ai molisani un luogo sicuro dove potersi recare per le vaccinazioni, un luogo – ha detto Gravina – che ci faremo carico noi Comune di Campobasso di sistemare, a nostre spese e celermente.”

Una ipotesi, la sua, che fino a oggi non ha trovato consenso forse anche in virtù dell’allestimento del Palaunimol di via Gazzani utilizzato a breve per le vaccinazioni al personale scolastico.

Vaccini al personale scolastico nel palazzetto dello sport dell’Università: firmata l’intesa

Intanto, lo stesso sindaco Gravina, con un’ordinanza sindacale, rilevato che il sistema di classificazione regionale in tre colori, a seconda dello scenario di rischio, è stato deciso dal Ministro della Salute sulla base di 21 parametri di riferimento, per il quale sono previste specifiche misure restrittive e considerato che, analogamente a quanto accaduto in occasione del primo provvedimento restrittivo dovuto all’emergenza COVID-19 adottato dal Presidente della Giunta Regionale (ordinanza n. 4 del 14 novembre 2020) per contenere e ridurre gli effetti della pandemia, anche in relazione al minor traffico di utenti, è necessario ridurre e sospendere i servizi di T.P.U. nella città di Campobasso sulla base dell’effettiva esigenza, ha ritenuto indifferibile chiedere all’azienda SEAC srl, esercente il servizio di Trasporto Pubblico locale, la riduzione della programmazione ordinaria del servizio di trasporto pubblico urbano al 50% e la susseguente rimodulazione dei servizi da adeguare alle disposizioni che, di volta in volta, saranno emanate dal Governo, dalla Regione e dal Comune per le varie fasce di colore o in ragione delle restrizioni che saranno impartite di volta in volta sul territorio comunale o su una parte dello stesso, in modo tale da osservare le seguenti modalità operative:

  1. a) limitazione del servizio ai soli collegamenti essenziali all’interno delle seguenti fasce orarie: 5.30-8,30; 13.00-16,00 e 18:00-20,00;
  2. b) esclusione dal servizio delle corse scolastiche;
  3. c) garanzia del servizio senza modifiche per i collegamenti con i centri sanitari e nuclei industriali/artigianali/commerciali e produttivi.

È fatto obbligo a SEAC s.r.l. di comunicare i programmi di esercizio rimodulati, corredati da una breve relazione descrittiva delle scelte attuate.