Quantcast

Pronostici rispettati: il Consiglio dei Ministri nomina Flori Degrassi commissario alla Sanità

Quasi venti giorni fa le dimissioni dell'ex generale Angelo Giustini, questo pomeriggio Palazzo Chigi ha designato il suo successore confermando le indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi. L'ex direttore generale della Asl Roma2 sarà affiancata nel ruolo di sub commissario dalla dottoressa Annamaria Tomasella. In Consiglio dei Ministri, prima della decisione, è stato ascoltato anche il presidente della Regione Donato Toma

La sua nomina era attesa da una decina di giorni e ha tenuto il Molise col fiato sospeso. Oggi il via libera ufficiale dal Consiglio dei Ministri: Flori Degrassi è il nuovo commissario alla Sanità del Molise. Il suo nome circolava già da un paio di settimane, quando sono iniziate a trapelare le prime indiscrezioni sul successore di Angelo Giustini, l’ex generale della Finanza designato a dicembre 2018 dall’ex governo Conte e che ha gettato la spugna quasi 20 giorni fa.

Flori Degrassi, l’accordo c’è ma la nomina slitta. Molise ancora senza commissario alla sanità

Le voci sull’ufficialità della designazione della Degrassi sono iniziate a circolare prima della fine della riunione a Palazzo Chigi, durante la quale il premier Mario Draghi e i ministri hanno ascoltato anche il presidente della Regione Donato Toma che ha voluto ribadire ancora una volta la sua contrarietà alla scelta di un commissario esterno per la sanità molisana. Appello che però non ha sortito l’effetto sperato: il Governo è andato dritto per la sua strada designando l’ex capo della Asl Roma2.

Per chi non lo ricordasse, la manager classe 1951 è originaria di Capodistria (Slovenia) ed è laureata in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Igiene e medicina preventiva e master in Economia sanitaria ed epidemiologia. Nel 2009 aveva risposto al bando pubblico per il nuovo direttore generale della Asrem.

La struttura commissariale che opererà in Molise è stata completata dal Governo con la nomina di Annamaria Tomasella, attuale direttore amministrativo della Ussl due Marca Trevigiana. Originaria di Conegliano Veneto, ha 57 anni: sostituirà Ida Grossi, dato che anche lei ha dato le dimissioni seguendo le orme di Angelo Giustini.

Ecco dunque le due nuove ‘lady’ della sanità molisana, nelle mani di altri due tecnici e che dopo 14 anni di commissariamento non riesce ancora ad imboccare la strada giusta per ripianare il corposo debito. A tutto questo si è aggiunta la riorganizzazione dovuta alla pandemia causata dal coronavirus che ha aggravato le difficoltà di ospedali e personale sanitario: i primi impoveriti dai tagli, i secondi prostrati dopo le mancate assunzioni dovute al lungo blocco del turn over imposto proprio alle Regioni in piano di rientro.