Quantcast

Paesaggio dell’Oliva Nera di Colletorto candidato al Registro nazionale

Più informazioni su

Il paesaggio dell’“Oliva Nera di Colletorto tra i paesaggi candidati ad essere inseriti nel Registro nazionale dei paesaggi rurali di interesse storico, delle pratiche agricole e delle conoscenze tradizionali istituito dal Ministero delle Politiche Agricole con il Decreto n. 17070 del 19 novembre 2012.

Si tratta di un inconfondibile paesaggio, disteso sul dolce crinale della Valle di Lauretum, caratterizzato da un’area dove si impone la presenza della cultivar autoctona Oliva Nera di Colletorto, che riveste un’importanza di primo piano nella vita socio – economica e culturale del piccolo centro molisano.

Nel corso dei secoli la coltivazione dell’olivo, oltre a mantenere grande importanza nella vita economica e culturale del paese ha caratterizzato inconfondibilmente il paesaggio.  Piante secolari della varietà autoctona “Oliva Nera di Colletorto” fanno da cornice al centro abitato e chiunque raggiunga il paese può immediatamente percepire il fascino di questa coltura catturato da splendide chiome argentate scosse dal frequente vento.

La varietà Oliva nera di Colletorto rientra nel disciplinare di produzione dell’olio extravergine d’oliva DOP Molise. Questa produzione oleicola di qualità, che presenta un radicamento territoriale forte e che evoca l’idea di ruralità, di genuinità e di tipicità rappresenta dunque un volano per uno sviluppo equilibrato dell’agricoltura locale.

Il Comune di Colletorto, con la generosa collaborazione degli Agronomi funzionari Arsarp, dottoressa Loredana Pietroniro e dottor Alfredo Cocchiarella, dello storico Luigi Pizzuto e architetto Valerio Pizzuto,  promotori e realizzatori dell’iniziativa, con il coordinamento dell’assessore Franco Paglia hanno reso possibile questo primo traguardo.

Più informazioni su