Quantcast

Molise, il colore arancione è più vicino. Dati in miglioramento, Toma: “Stiamo valutando col Ministro”

Già la scorsa settimana, in base ai dati del consueto monitoraggio settimanale di Iss e Ministero della Salute, il Molise sarebbe potuto passare in zona arancione ma il Governatore Toma scelse la via della prudenza e chiese a Speranza di prorogare le restrizioni

Il Molise potrebbe tornare da lunedì 22 marzo in arancione, abbandonando dunque la zona rossa dopo 3 settimane. E questo comporterebbe la riapertura di alcune attività.

Il condizionale è d’obbligo perchè la certezza la darà stasera solo l’ordinanza del Ministro Roberto Speranza. É in atto l’interlocuzione col Governatore Donato Toma che già lo scorso venerdì aveva chiesto al titolare del dicastero della Salute di rivedere la colorazione del Molise, in quel caso prorogando ulteriormente la zona rossa nonostante i dati già consentissero un passaggio all’arancione. L’ordinanza firmata una settimana fa rendeva la nostra regione rossa fino al 28 marzo ma i dati in ulteriore miglioramento avrebbero rimescolato le carte.

Probabile, dunque, il passaggio nella zona con minori restrizioni di quelle attuali. E sarebbe davvero un percorso in controtendenza perchè addirittura la Sardegna – unica zona bianca d’Italia – potrebbe scivolare in arancione (come noto le zone gialle al momento e fino a Pasqua non esistono più).

In generale la situazione sul fronte dell’epidemia continua a peggiorare, ma è ormai chiaro che siamo nei giorni del picco della terza ondata: l’Rt nazionale resta stabile a 1.16 (tra 1.02 e 1.26) ma l’incidenza dei casi ogni 100mila abitanti nel nostro Paese è passata (il periodo del monitoraggio è 12-18 marzo) a 264, dunque sforando la soglia critica di 250. La settimana scorsa questo dato era a 225.6, quella prima ancora a 195 circa.

Peggiora anche la situazione ospedaliera, con 13 regioni che superano il livello di guardia nel tasso di occupazione per pazienti Covid delle rianimazioni. La media italiana per quanto riguarda le Terapie Intensive ora è del 36% contro il 31% di venerdì scorso e il 26% di quello prima ancora. Allo stesso modo aumentano i posti letto occupati nell’area medica.

agenas terapie intensive molise italia fino 18 marzo

In Molise invece le percentuali sull’occupazione dei posti letto scendono. Oggi (ultimi dati Agenas disponibili) per quanto riguarda le Terapie Intensive siamo al 36%, al 42% invece per i posti letto in area non critica. Un livello ancora alto, ma ben al di sotto di quello toccato settimane fa.

La nuova cartina cromatica a partire dalla settimana prossima potrebbe essere dunque questa: Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Piemonte, Marche, Lombardia, Campania, Trento, Puglia e Veneto in zona rossa; tutto il resto d’Italia in zona arancione.