Marijuana in auto e bilancino a casa: nei guai un 30enne. Denunciato un 52enne che girava con un coltello

Un 30enne denunciato per spaccio, un 44enne segnalato alla Prefettura perchè in possesso di un modesto quantitativo di droga e un 52enne denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

 Nonostante le restrizioni imposte dalle norme governative, i servizi preventivi che il Comando Compagnia Carabinieri di Bojano dispone quotidianamente non conoscono soluzione di continuità.

Proprio nell’ambito di tali servizi e mediante i pattugliamenti quotidiani, nel primo pomeriggio di giovedì 4 marzo, un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile ha intimato l’alt ad una utilitaria di piccole dimensioni che percorreva la strada interna che conduce dal centro di Bojano a Guardiaregia.

I due giovani a bordo sono apparsi agli agenti da subito nervosi e il conducente, con un gesto repentino, ha tentato di occultare un involucro sotto il proprio sedile. Un gesto che chiaramente ha insospettito gli operanti. Di qui la perquisizione veicolare e personale che non lasciava spazio a dubbi. L’involucro in cellophane, infatti, conteneva marijuana per un peso complessivo di circa 10 grammi. All’interno del veicolo è stato trovato anche un bilancino di precisione del tipo professionale, che sul piatto – bilancia aveva ancora i residui della droga, verosimilmente appena pesata.

La successiva perquisizione estesa alle abitazioni di entrambi, un 30enne ed un 44enne residenti in un paese dell’hinterland campobassano, permetteva di trovare materiale da confezionamento, altri bilancini di precisione ed alcuni semi. Il passeggero, invece, deteneva solo una modesta quantità della medesima sostanza e per tale ragione veniva segnalato alla Prefettura, a differenza del 30enne che dovrà rispondere all’Autorità Giudiziaria del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I due giovani hanno giustificato la presenza a Bojano esibendo un certificato rilasciato dal medico veterinario da cui avevano appena accompagnato i propri cani.

Il Comando di Via Croce assicura che la guardia sulla problematica connessa all’uso di sostanze stupefacenti tra i giovani non sarà mai abbassata.

coltello carabinieri

Nel pomeriggio di mercoledì 2 marzo, invece, è stato controllato un 52enne bojanese, alla guida di un’autovettura priva di copertura assicurativa e con patente di guida scaduta. Nel corso degli accertamenti è spuntato un coltello a serramanico, con lama lunga 16 centimetri, per il quale l’uomo ha dichiarato di portarlo a seguito per una questione affettiva legata all’anziano genitore. Tenuto conto delle dimensioni e della fattura (a serramanico) che ne lo rendeva facilmente occultabile e quindi pericoloso, veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per porto ingiustificato di armi e/o oggetti atti ad offendere. Il coltello è stato posto sotto sequestrato.

L’uomo ha dichiarato ai Carabinieri di essere in giro per acquistare delle sigarette, ma all’atto del fermo del veicolo ha espresso l’esigenza di recarsi al nosocomio “Cardarelli” di Campobasso per sottoporsi a cure routinarie improcrastinabili. I militari si sono quindi adoperati per fare intervenire personale medico che ha provveduto poi al trasporto dell’uomo.