Maggioranza isterica, Toma fa fuori Michele Marone e nomina assessore Filomena Calenda che ritira la sfiducia

A sorpresa il presidente ha estromesso dal suo esecutivo l’assessore esterno e nominato l’esponente del gruppo misto, una delle tre dissidenti, che solo poche ore fa aveva firmato la mozione di sfiducia presentata da Pd e M5S. “Il presidente della giunta Donato Toma ha voluto fortemente la mia presenza in questo nuovo esecutivo”, l’annuncio di Filomena Calenda. “Lo ringrazio per aver riposto nella mia persona fiducia e nuove aspettative”.