Quantcast

La Magnolia verso il match con la rivelazione Costa Masnaga, Sabatelli: “Ce la giochiamo”

Rush finale di regular season nella prima esperienza di Techfind Serie A1 per La Molisana Magnolia Campobasso. Tra domenica e sabato 10 aprile, nell’arco di due settimane i #fioridacciaio andranno a conoscere quanto consegnerà loro in sorte il destino. Dalla loro le rossoblù sono pronte a dare fondo a tutte le proprie energie per blindare l’attuale nona posizione che vorrebbe dire permanenza nella categoria senza dover fare i conti con gli spareggi salvezza dei playout.

Magnolia

Prima tappa di questo intenso tour la sfida con il Costa Masnaga prevista con palla a due nel primo pomeriggio (le ore 16 dell’ultima domenica di marzo, il 28) su precisa richiesta della formazione lombarda.

Senz’altro vogliamo andare oltre quel match perso sul finale, anche se disputato su un campo difficile. Quei due punti ci avrebbero già proiettato con forza sull’obiettivo salvezza, ma ora siamo concentrati con forza su questo match, un altro confronto difficile contro una squadra capace di un cammino sinora rilevante”.

Una contesa, tra l’altro, con l’ulteriore prospettiva di entrare sul parquet conoscendo già il risultato di Lucca, competitor per il traguardo nono posto.

“Senz’altro potrebbe essere un motivo di pressione – spiega il coach Mimmo Sabatelli – perché le toscane potrebbero uscire col bottino pieno da Vigarano, ma più che a loro dovremmo pensare a noi stessi. Siamo ancora artefici del nostro destino e vogliamo chiudere bene questo percorso per festeggiare al più presto un’eventuale salvezza senza dover far ricorso ai playout”.

Totem in dubbio a livello psicofisico, nel novero del roster rossoblù, il barometro tende ampiamente al sereno. “Il gruppo sta abbastanza bene – conferma il trainer rossoblù – l’unica in forte dubbio è Ivana Tikvić (la totem croata che ha patito una distorsione in settimana, ndr). Vedremo sino alla fine se ci sarà l’opportunità di schierarla, anche se la situazione non è delle più semplici ed andrà districata di concerto con lo staff medico”.

Sempre nel reparto delle lunghe, assente, invece, così come nelle gare precedenti, l’argentina Carolina Sanchez, che sarebbe stata ex di giornata, ma ancora in patria dopo i funerali del fratello minore Juan Pablo. Di fronte a loro le magnolie avranno un’avversaria attestatasi come autentica rivelazione di questo torneo: un gruppo particolarmente giovane e vicino ad agguantare il traguardo playoff.

«Cosrta Masnaga – spiega Sabatelli – sta disputando un campionato notevole ed ha dimostrato di poter mettere in difficoltà qualsiasi antagonista, così come avvenuto nell’ultimo turno contro Ragusa. Senz’altro Matilde Villa (da molti considerata il futuro prossimo del basket rosa nazionale, ndr) è un’arma in più, ma non vanno dimenticate le qualità e l’esperienza di elementi come Del Pero e Spreafico, quest’ultima aggiunta in corsa, e la sostanza, sotto canestro, di Nunn. Se riescono a giocare come vogliono, hanno la capacità di esprimere ritmi ed un’intensità non da poco”.