In fila per fare i tamponi all’ospedale ‘vecchio’, i dubbi del M5s sul rischio contagi

Più informazioni su

“La situazione della Sanità in Molise è nota. La presenza di medici dell’esercito e di un ospedale da campo dinanzi al nosocomio di Termoli sono elementi sintomatici delle criticità che il popolo molisano sta vivendo.

Vietati gli spostamenti ma per eseguire i tamponi di controllo, dopo l’accertamento della positività, i cittadini sono invitati a recarsi presso gli ambulatori ASReM in via Del Molinello e quindi ad uscire dalle proprie abitazioni (senza sapere se sono ancora positivi). Questa la segnalazione pervenutaci da diversi cittadini corredata da foto in cui si nota una fila nell’ospedale vecchio per fare i tamponi, fila di cui però non è dato sapere se costituita da utenti tutti già riscontrati positivi oppure anche da cittadini che devono verificare per la prima volta l’eventuale positività.

Per fare luce sulla vicenda e dare una risposta ai cittadini abbiamo interpellato gli organi competenti dai quali attendiamo di essere notiziati sulla procedura di screening  in atto presso l’ospedale di Termoli in quanto è verosimile che se in una stessa fila ci sono soggetti già positivi e soggetti di cui  accertare la positività il rischio di contagio è più elevato; di conoscere i protocolli e le procedure utilizzate per eseguire i tamponi; di essere messi al corrente sull’utilizzo delle USCA per i tamponi a domicilio.

Siamo in zona rossa. Se vogliamo uscire da questo incubo, dobbiamo impedire al virus di diffondersi. Non abbiamo margini di errore”.

Più informazioni su