Quantcast

Flori Degrassi, l’accordo c’è ma la nomina slitta. Molise ancora senza commissario alla sanità

Il post Giustini in Molise è donna: i dubbi sul nome di Flori Degrassi, 70 anni da compiere, sono pochi. Il nuovo commissario ad acta alla sanità è lei, ma l’ufficialità non è arrivata.

Era attesa per venerdì scorso, perché la nomina era stata calendarizzata nell’ambito nel Consiglio dei Ministri che tuttavia si è protratto a lungo – dopo essere slittato – ed è stato incentrato sul condono fiscale, con tanto di frizioni. Alla fine non c’è stato tempo per le cose meno “urgenti”, tra le quali proprio la nomina della dottoressa Degrassi e del sub.

Secondo le indiscrezioni romane proprio sul nome del vice ci sarebbe qualche problema: dovrebbe essere un manager veneto, ma evidentemente l’accordo non è stato concluso pienamente e ora il Molise, nel pieno della gestione pandemica e con i problemi di criticità, posti letto e personale che la popolazione suo malgrado ha imparato a conoscere, resta ancora privo del commissario ad acta.

Commissario alla Sanità: per il dopo Giustini favorita la dottoressa Degrassi, a capo dell’Asl Roma 2

Flori Degrassi dovrebbe arrivare in settimana a Campobasso, a meno di un ulteriore colpo di scena che tuttavia nell’attuale situazione è altamente improbabile. Sarà affiancata da una piccola struttura composta da funzionari con mansione di raccordo nella rete territoriale dell’emergenza: una dotazione organica che l’ex commissario Angelo Giustini, dimessosi dall’incarico due settimane fa, non possedeva ma che la manager ha chiesto per procedere con maggiore speditezza in un momento in cui il soggetto programmatore deve, inevitabilmente, assolvere a compiti anche di attuazione del Piano emergenza covid e riorganizzazione ospedaliera, tanto più che la nomina arriva nel pieno della campagna vaccinale.

Degrassi, classe 1951, nativa di Capodistria nell’attuale Slovenia, laureata in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Igiene e medicina preventiva e master in Economia sanitaria ed epidemiologia, proviene all’Asl 2 di Roma.