Quantcast

Disegna l’impiccato sotto al nome del sindaco, ripreso dalle telecamere. Sconcerto a Guardialfiera

L'immagine è stata scoperta stamane in Corso Umberto, di fronte al municipio. Il primo cittadino Vincenzo Tozzi: "Opera di qualcuno che non sta bene, sono sereno"

tozzi impiccato intimidazione guardialfiera

Il disegno dell’impiccato sotto alla scritta Tozzi, il cognome del sindaco del paese. Così si è risvegliata stamani Guardialfiera, località nota per il lago omonima. Qualcuno questa notte ha realizzato questo disegno minatorio nei confronti del primo cittadino proprio davanti al municipio.

La scoperta è avvenuta questa mattina 25 marzo attorno alle 7 quando qualcuno passando in Corso Umberto ha visto quella scritta rossa con un disegno che non ha bisogno di molte spiegazioni. Sono stati immediatamente allertati i carabinieri che hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza già attive in paese.

Le telecamere hanno ripreso un uomo, probabilmente di mezza età, che attorno alle 3 della notte con una bomboletta spray ha realizzato la scritta e il disegno impiegando in tutto circa un minuto prima di dileguarsi.

Il sindaco Vincenzo Tozzi, alla guida del paese lacustre da quasi 4 anni, ha subito sporto denuncia nei confronti di ignoti e i carabinieri della locale stazione e della compagnia di Larino stanno effettuando i doverosi accertamenti per individuare il responsabile.

Raggiunto al telefono questa mattina, Tozzi ha manifestato serenità. “Secondo me è qualcuno che non sta tanto bene con la testa, la pandemia sta facendo male perché se qualcuno si alza alle 3 per fare una cosa del genere significa che non sta tanto bene”.

Il sindaco ha smentito infatti di aver avuto dissapori legati alla propria esperienza amministrativa. “Non c’è stato alcun tipo di diverbio in questi quattro anni, né abbiamo negato qualcosa a qualcuno. Quindi non so darmi una spiegazione diversa”.

La scritta è stata immediatamente cancellata ma è chiaro che in paese il fatto sta facendo molto discutere.