Quantcast

Controlli anti-covid, maxi sanzione per violazione del coprifuoco. Multati titolare di un bar e 2 ragazze senza mascherina

Maxi multa anche per quattro persone che avevano violato il coprifuoco e sono state sorprese a zonzo per la città. Uno di loro aveva bevuto un po' troppo

Ricorderanno a lungo il ‘giro’ in macchina fatto dopo il coprifuoco: i Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile hanno beccato le quattro persone a bordo di un’autovettura. Il conducente aveva anche alzato il gomito: i militari se ne sono accorti dall’odore dall’alcol dovuto al consumo di alcol, come accertato poi dall’etilometro che ha mostrato un tasso pari a 1.76. g/l.  L’automobilista è stato dunque segnalato alla locale autorità giudiziaria e sanzionato altresì in via amministrativa unitamente agli altri passeggeri, per essere usciti di casa, in orario notturno, in assenza di valide giustificazioni. La sanzione è stata raddoppiata perché commessa utilizzando l’autovettura: ognuno di loro dovrà pagare 800 euro.

Inoltre durante i controlli anti-covid sono state sanzionate due ragazze che, stando alla ricostruzione dei Carabinieri, si erano appartate per bere e fumare: non rispettavano il distanziamento e non indossavano nemmeno la mascherina di protezione. Entrambe sono state sanzionate per la violazione commessa.

Infine i militari di Rionero Sannitico hanno multato il titolare di un bar: aveva consentito che un avventore rimanesse all’interno del locale a bere tranquillamente in violazioni delle norme previste nella zona rossa che consentono ai bar di restare aperti solo per l’asporto.

Invece il cliente, anziché portarsi all’esterno, era intento a consumare tranquillamente una bevanda noncurante del divieto imposto venendo anch’egli sanzionato per la violazione riscontrata.

Il titolare dell’esercizio sarà inoltre segnalato alla locale Prefettura per l’eventuale adozione della sanzione accessoria della sospensione dell’attività commerciale.

I controlli continueranno anche nei prossimi giorni: mirate verifiche, finalizzate ad assicurare il puntuale rispetto delle disposizioni anti Covid-19, sono state disposte dal prefetto della provincia di Isernia Vincenzo Callea e riguarderanno il rispetto delle norme che disciplinano l’uso delle mascherine, vietano gli assembramenti e gli spostamenti, impongono limitazioni ai gestori degli esercizi pubblici.

“L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Isernia rimane alta e costante sull’intero territorio di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime aspettative di ordine e sicurezza pubblica dei cittadini e di contrasto verso i comportamenti illegali”, riferiscono dall’Arma.