Quantcast

Moglie e marito sorpresi con l’eroina assieme ad un complice: un arresto e una denuncia

I tre giovani, tutti di Campobasso, erano di ritorno da San Severo dove avevano acquistato la droga: gli agenti della Squadra Mobile li hanno beccati a un posto di blocco nonostante uno dei ragazzi avesse provato a nascondere 60 grammi di eroina negli slip. I coniugi sono tossicodipendenti e sono genitori di un bambino molto piccolo.

Un arresto e una denuncia. Oltre alle sanzioni per aver violato le norme anti-covid. È accaduto a tre ragazzi di Campobasso che sono stati beccati dagli agenti della Squadra Mobile in possesso di droga (60 grammi di eroina) di ritorno da una ‘trasferta’ a San Severo. Decisivo un posto di blocco al quale la Fiat Punto guidata da uno dei giovani si è fermata: all’interno dell’abitacolo, marito e moglie tossicodipendenti e genitori di un bimbo, oltre a un ragazzo.

I tre, incuranti delle limitazioni attualmente in vigore sugli spostamenti fra comuni e regioni, si erano recati nella vicina cittadina in provincia di Foggia, in un quartiere noto per lo spaccio di sostanze stupefacenti, a bordo dell’auto di uno di loro. Gli uomini della Squadra Mobile, in borghese, sono riusciti ad intercettare la Punto sulla quale viaggiavano i tre. Al momento del controllo, a bordo della vettura sono stati identificati due uomini, uno dei quali alla guida dell’auto ed una donna, moglie di quest’ultimo, rispettivamente di 21, 26 e 22 anni.

Gli agenti hanno poi perquisito le persone e l’auto: sono stati trovati, nascosti negli slip del passeggero, tre involucri in cellophane termosaldati che contenevano 60 grammi di eroina, verosimilmente destinata allo spaccio ed immediatamente sequestrata. Il giovane trovato in possesso dello stupefacente è stato arrestato per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanza stupefacente e condotto presso la propria abitazione per essere sottoposto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

L’altro giovane a bordo dell’auto è stato invece denunciato in stato di libertà per concorso nel medesimo reato. A tutti e tre i protagonisti della vicenda sono state inoltre contestate le sanzioni amministrative previste dall’attuale normativa anti-covid.

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati in particolare alla verifica del rispetto da parte dei cittadini delle misure di contenimento anti-covid, la Polizia di Stato di Campobasso continua ad effettuare diversi posti di controllo sia a Campobasso che in provincia. Nei prossimi giorni, in occasione dell’approssimarsi delle festività pasquali, proseguiranno sempre più serrati i controlli   finalizzati alla verifica sul rispetto delle regole in materia di contenimento dell’emergenza sanitaria in atto sia al contrasto dei reati in genere.