Quantcast

8 marzo – Una vittima e un solo ricovero, giornata di tregua per il Molise. In Italia superati 100mila morti

Il Molise piange un'unica vittima fuori regione e conta anche cinque trasferimenti. Oggi 18 positivi su 441 tamponi processati e 68 guarigioni

Giornata di tregua ma non priva di dolore per il Molise nell’emergenza Covid-19. Un uomo è morto fuori regione, un solo ricovero è registrato negli ospedali molisani mentre 18 sono i positivi a fronte di 441 tamponi effettuati (tasso di positività al 4,1%). Ieri il Molise aveva avuto un decesso, 9 ricoveri e 36 positività su 426 tamponi.

DECESSI VICINI A QUOTA 400

Il bollettino odierno dell’Asrem non riporta deceduti, tuttavia è noto che è morto nelle scorse ore a Roma il maresciallo Arturo D’Amico, storico comandante della Stazione Carabinieri di Campomarino. La cittadina adriatica paga un prezzo altissimo all’ondata delle varianti del Sars-Cov-2 mentre la nostra regione si avvia rapidamente verso i 400 morti dall’inizio dell’epidemia. Il conteggio di Primonumero, che tiene conto anche di vittime fuori regione e di decessi avvenuti in casa, arriva a quota 397.

MORTO FUORI REGIONE STORICO COMANDANTE CARABINIERI DI CAMPOMARINO

Il covid uccide il Maresciallo Arturo D’Amico, se ne va un pezzo di Campomarino. Il dolore dell’Arma

1 SOLO RICOVERO MA 5 TRASFERIMENTI: 1 FUORI REGIONE

Da tanti giorni non vedevamo numeri così bassi: nelle ultime 24 ore c’è stata una sola ospedalizzazione (ma nessuna dimissione) che riguarda una persona di Tufara, portata nel reparto di Malattie Infettive del Cardarelli.
La giornata è stata movimentata per quanto riguarda invece i trasferimenti da una struttura all’altra. Una persona di Montelongo è passata dal reparto di sub intensiva a quello intensivo del nosocomio campobassano. Un cittadino di Isernia invece è stato trasferito dal Gemelli alla Rianimazione del Neuromed. Un degente di Montorio nei Frentani invece ha dovuto ricorrere alla Cross ed è stato trasportato dalla Rianimazione dell’ospedale del capoluogo molisano a quella di una struttura di Ariano Irpino, in Campania. Infine ci sono due pazienti che dalla Terapia sub intensiva del Gemelli sono stati trasferiti alla Rsa di Venafro, dunque le loro condizioni sono migliorate.

18 POSITIVI SU 441 TAMPONI: CALA DRASTICAMENTE IL TASSO DI POSITIVITÁ E IL CONTAGIO ALLENTA LA PRESA

Solo 18 nuove diagnosi di positività al Sars-Cov-2 delle ultime 24 ore in Molise. Certo, come ogni lunedì non è molto alto il numero dei tamponi ma sono stati comunque più di ieri (quando i contagi invece erano stati 36) e la cartina di tornasole è il tasso di positività che è oggi del 4.1% circa mentre ieri era più che doppio (8.45%). Dei 18 contagi ben 6 sono a Riccia, a seguire 3 a Campobasso e 2 rispettivamente a Sepino e Trivento. Un solo caso invece a Carpinone, Termoli, Vinchiaturo, San Martino in Pensilis e Santa Croce di Magliano. Gli attualmente positivi in Molise (considerati anche i 68 guariti delle ultime ore) sono scesi a 1.601.

bollettino 8 marzo

I GUARITI SONO QUASI 4 VOLTE I POSITIVI: 68 DI CUI 21 TRA CAMPOBASSO E TERMOLI

68 guariti dall’infezione: prosegue dunque il trend positivo che riguarda le persone che si lasciano alle spalle il virus (80 al giorno di media la settimana scorsa). Dei 68 guariti 11 sono a Campobasso e 10 a Termoli. Significative anche le 9 guarigioni di Larino. 3 invece quelle di Guglionesi, Montemitro e Palata. Tanti altri centri della regione hanno depennato dall’elenco di positivi 1 o 2 cittadini di cui è stata certificata la guarigione.

VACCINI OLTRE 30.500 SOMMINISTRAZIONI

Il Molise supera le 30.000 dosi di vaccino somministrate. Secondo l’ultimo aggiornamento di oggi pomeriggio 8 marzo sono 30.596 le dosi di siero anti covid inoculate nella nostra regione. A farla da padrone ancora una volta la casa farmaceutica Pfizer BioNTech della quale sono state utilizzate 28.188 dosi. Molto più indietro l’AstraZeneca con 2.401 dosi somministrate e ancora soltanto 7 della marca Moderna. Il totale delle dosi consegnate resta di 35.405 e quindi la percentuale delle dosi utilizzate su quelle a disposizione è dell’86% (ieri era 83%).

I DATI NAZIONALI

Sono 13.902 i contagi accertati nelle ultime 24 ore in Italia dal Ministero della Salute a fronte di 184.684 test (tamponi molecolari e antigenici) effettuati, con un tasso di positività salito al 7.5%. Ieri erano stati rilevati 20.765 contagi a fronte di 272.336 test e il tasso era pari al 7.6%.

Le vittime oggi sono state 318, più di ieri quando erano state 207. Superata la soglia di 100mila morti dall’inizio della pandemia in Italia.

Ancora in crescita, ormai da diversi giorni e in maniera importante nelle ultime 24 ore, sia i ricoveri in terapia intensiva, oggi di altre 95 unità (ieri +34) che quelli nei reparti Covid ordinari, saliti di ben 687 unità (ieri +433).

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.