Quantcast

Va a visitare paziente ma resta intrappolata nel ghiaccio: infermiera soccorsa dai Carabinieri

Sono numerosi gli interventi effettuati nello scorso fine settimana dai carabinieri per dare soccorso a cittadini automobilisti alle prese con il grande freddo e i pericoli derivanti dal ghiaccio su strade e marciapiedi.

Domenica mattina 14 febbraio una giovane infermiera ha contattato la centrale operativa della compagnia Carabinieri di Bojano chiedendo aiuto perché, mentre si recava nell’abitazione di un paziente affetto da una gravissima patologia, era rimasta bloccata nel ghiaccio con la sua auto e temeva per le condizioni della persona da assistere.

I Carabinieri sono intervenuti immediatamente con una pattuglia di San Giuliano del Sannio dotata di mezzi idonei contro il ghiaccio e hanno convinto l’infermiera a farsi accompagnare in auto dal paziente.

In seguito i militari hanno raggiunto nuovamente l’auto boccata nel ghiaccio e l’hanno messa in sicurezza. Qualche ora dopo i Carabinieri della stazione di Cercemaggiore hanno riaccompagnato l’infermiera a riprendere l’auto per consentirle il rientro a casa.

Il paziente è stato assistito in tempo utile senza che le sue condizioni peggiorassero ulteriormente. Al momento del soccorso la temperatura era di 6 gradi sotto lo zero e continuava incessante la nevicata in atto.

centrale operativa carabinieri

I Carabinieri della Compagnia matesina, al pari di tutti quelli impiegati sull’intero territorio nazionale, in questo delicato quanto lungo momento di difficoltà, cercano con tutte le risorse disponibili, facendo leva sui valori fondanti dell’Istituzione, di fornire la massima vicinanza ai cittadini, per rendere meno disagevole la permanenza “forzata” in casa, specie per le persone già in difficoltà. “Contattate il numero di emergenza 112, sarà assicurata una risposta alle esigenze prospettate. Possiamo aiutarvi”.