Quantcast

Seconda fase: in Molise si lavora a piattaforma con Poste Italiane per le prenotazioni dei vaccini

E’ il Governatore Donato Toma a confermarlo: “I tecnici della Regione Molise stanno lavorando alla interazione tra la piattaforma gratuita di Poste Italiane e la banca dati regionale per consentire le prenotazioni nella seconda fase.

Più informazioni su

Finora non è stato necessario fare alcuna prenotazione per ricevere il vaccino, ma nella seconda fase, con l’ampliamento delle categorie che hanno diritto alla somministrazione, le cose dovranno cambiare. Medici, infermieri, Oss, ospiti e personale delle Rsa hanno ricevuto il vaccino senza la necessità della prenotazione. In due regioni italiane (Campania e Lazio) è stata attivata la piattaforma per aderire alla campagna di vaccinazione riservata alla popolazione over 80. In altre 4 regioni (Abruzzo, Calabria, Marche e Sicilia) è disponibile la piattaforma di Poste Italiane.  I cittadini che risiedono in queste regioni potranno prenotare la somministrazione del vaccino, quando terminerà la prima fase riservata alle categorie protette.

Le informazioni saranno disponibili sul sito del Governo. Ci sono varie modalità di prenotazione: oltre a quella online sarà possibile utilizzare un call center o il palmare in dotazione dei portalettere oppure prenotare tramite tessera sanitaria con gli ATM Postamat aggiornati allo scopo.

Donato Toma

In Molise presumibilmente, stando a quello che ha dichiarato il presidente della Giunta, ci sarà una piattaforma integrata con quella di Poste Italiane. “Noi non abbiamo ancora subiti tagli e non dovremmo subirne, mentre abbiamo subito ritardi nelle consegne soprattutto da Pfizer e questo ci ha fatto rallentare sulle vaccinazioni” chiarisce Toma. Aggiungendo che con la seconda fase, quella che apre alle vaccinazioni per gli over 80, si sta approntando una piattaforma dove i cittadini potranno prenotarsi che funziona con la integrazione delle banche dati dei medici di base. Qui persone che hanno più di 80 anni, invalidi, cardiopatici, diabetici, soggetti a rischio in generale potranno effettuare la prenotazione.

I tempi non sono definiti, ma entro febbraio si dovrebbe avviare la campagna vaccinale per gli over 80. Poi toccherà, a meno che non intervengano diverse decisioni, alle forze di polizia, alla Protezione Civile, agli insegnanti e agli ultrasettantenni. “Puntiamo a vaccinare la popolazione molisana entro agosto” conclude Toma.

Più informazioni su