Rimase coinvolto in un incidente stradale sulla statale 87, è morto dopo quasi tre mesi di cure

Marcello Iorizzo, 64 anni, non ce l'ha fatta e si è spento all'ospedale Veneziale di Isernia dove era stato trasportato dall'ambulanza del 118 subito dopo l'impatto avvenuto sulla statale 87.

E’ morto dopo tre mesi dall’incidente in cui è rimasto coinvolto. Marcello Iorizzo, campobassano di 64 anni, non ce l’ha fatta e si è spento all’ospedale Veneziale di Isernia dove era stato trasportato dall’ambulanza del 118 subito dopo l’impatto.

Era rimasto coinvolto nel violento incidente frontale tra un auto e un furgone avvenuto a dicembre scorso lungo la statale 87, in territorio di Vinchiaturo.

Due persone rimasero ferite, il 64enne in maniera gravissima. Il furgoncino su cui viaggiava venne ‘sventrato’ a causa del violento scontro. 

Spaventoso frontale tra auto e furgone sulla SS87, due feriti in ospedale

L’incidente avvenne al chilometro 121.500 della strada. Per entrambi i conducenti dei due mezzi furono  necessarie le operazioni di estricazione da parte della squadra dei Vigili del Fuoco di Campobasso.

Purtroppo oggi, dopo aver lottato per tre mesi in ospedale e nonostante gli sforzi del personale sanitario dell’ospedale Veneziale, è arrivata la tragica notizia: il cuore di Marcello Iorizzo si è arreso. 

La tragica notizia ha lasciato sgomenti e sconvolti quanti lo conoscevano a Campobasso, dove il 64enne era molto conosciuto: era proprietario di una nota copisteria che da via Vico aveva deciso di trasferire nella nuova sede della zona industriale. Marcello inoltre era anche vicino ad una delle società pallavolistiche del capoluogo, la Energy Time Cus Molise, che domenica scenderà in campo con il lutto al braccio in segno di cordoglio.

In questi mesi in tanti avevano pregato per lui e sperato che le condizioni dell’uomo potessero migliorare. Appresa la notizia del decesso, qualcuno ha voluto lasciare un messaggio di cordoglio sulla sua pagina Facebook, come Giuseppe che lo ricorda così: “Sempre disponibile e pronto a regalare un sorriso a tutti, sei andato via troppo presto”. “Ora guida da lassù i tuoi ragazzi come hai sempre fatto”, il pensiero di Maurizio. Invece Josephina scrive: “Ciao Marcello, vola tra gli angeli con quel tuo sorriso che ci rallegrava sempre”.

I funerali dell’uomo non sono stati ancora fissati: sembra che prima sarà eseguita l’autopsia.